Studi e ricerche


La disabilità intellettiva

Gianluigi Mansi - 8 Febbraio 2022 - - Nessun commento
La disabilità intellettiva

l mio vuole essere un tentativo, ancora non soddisfacente, di capire come pensa un soggetto con Disabilità Intellettiva. L’ipotesi da cui parto è che un deficit cognitivo, a prescindere dalla sua etiologia, inneschi un disturbo relazionale molto precoce. Come osserva Sorrentino (2006) un bambino ammalato è meno abile nell’attivare le risposte di attaccamento alla madre e una madre preoccupata non è sempre in grado di rispondere alle richieste del suo bambino in modo sereno; ciò introdurrà, inevitabilmente, modalità disorganizzate nell’attaccamento. La presenza di fattori sociali, psicologici, genetici e gli stessi interventi riabilitativi contribuiranno a modificare negli anni successivi questa primitiva distorsione, modellando così il quadro clinico.


Così è cambiato il disagio mentale

Pasquale Pisseri - 18 Maggio 2018 - - Nessun commento
Così è cambiato il disagio mentale

Commento all’articolo apparso su La Repubblica, il 15 maggio 2018

L’aumento di certe patologie psichiche non è da negare, ma il tema merita un approfondimento metodologico.


Ma i malati aspettano

Commento all’articolo apparso su La Repubblica il 15 maggio 2018

Credo che sia necessario partire dalla considerazione che, finalmente, la Regione Lazio, dopo un decennio “lacrime e sangue”, stia faticosamente cercando di iniziare a rimettere in sesto la rete dei Servizi Psichiatrici Territoriali.


La città che cura

Michele Solari - 15 Maggio 2018 - - Nessun commento
La città che cura

Come tutti sappiamo ricorre quest’anno il quarantennale della legge 180. I festeggiamenti e le celebrazioni che hanno avuto luogo hanno ragioni ben fondate.


Il TeRP

Alzbeta Plancova - 14 Maggio 2018 - - Nessun commento
Il TeRP

Di recente ho partecipato ad un seminario interessante sulle illusioni e di quel che ne rimane, della legge180.


Babà

Redazione - 9 Maggio 2018 - - Nessun commento
Babà

di Antonello D’Elia, Federico Russo

Sono trascorsi quarant’anni ormai dalla riforma psichiatrica italiana che tuttora è nota come legge Basaglia. Anni che hanno visto cambiare il mondo, le idee, la politica, non solo, ovviamente, il campo della salute mentale, le sue prospettive e la sua reale collocazione all’interno della Sanità pubblica.


Cari mamma e papà perché ho paura?

Commento all’articolo di M. Ammaniti pubblicato su La Repubblica il 20 febbraio 2018

Massimo Ammaniti ci offre un importante contributo alla comprensione dell’angoscia  provocata – al di là di alcune motivazioni reali – dal movimento migratorio in atto; fa riferimento fra l’altro alla teoria dell’attaccamento di Bowlby, applicandola a considerazioni di psicologia sociale e al timore […]