Vaso di Pandora

Navigare le acque dell’autismo negli adulti: la bussola della psicoterapia

Con il passare degli anni, si è osservato un cambiamento significativo nell’approccio nei confronti dell’autismo, passando da un’attenzione prevalentemente rivolta all’infanzia a una maggiore consapevolezza delle sfide che gli adulti con autismo affrontano quotidianamente. Questo cambiamento è riflesso anche negli eventi in previsione nel 2024, dove si prevede una maggiore partecipazione di esperti, professionisti del settore e membri della comunità interessati a discutere e promuovere politiche e iniziative volte a migliorare la qualità della vita delle persone con autismo.

Tra le correnti dell’autismo: affrontare sfide e necessità specifiche degli adulti con autismo

In Italia, in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo del 2 aprile, si svolgerà sabato, 20 aprile 2024, a Bari, il convegno “Autismo: un nuovo paradigma per l’inclusione e per la valorizzazione della persona” promosso dal Ministro per le Disabilità, Alessandra Locatelli. 

Occasione in cui si riuniscono ricercatori, operatori sanitari e famiglie per discutere delle sfide specifiche che le persone con autismo affrontano ogni giorno e delle migliori pratiche per fornire loro il supporto necessario. Sarà un’opportunità importante per condividere conoscenze e esperienze, nonché per identificare le aree in cui sono necessari ulteriori interventi e risorse.

A livello internazionale, il “6th Congresso Europeo sull’Autismo” che si terrà il 27-28 maggio 2024 a Parigi, o il “Virtual World Aurtism Conference” porteranno insieme esperti da tutto il mondo per esplorare le ultime scoperte scientifiche, i progressi nella diagnosi e nel trattamento dell’autismo negli adulti e le migliori pratiche per garantire l’inclusione sociale e lavorativa. 

Questi eventi forniranno una piattaforma unica per la collaborazione e lo scambio di idee tra professionisti e attivisti che si dedicano alla complessità di questo disturbo in tutte le sue declinazioni.

Approcci terapeutici per l’autismo negli adulti: scelte e opportunità

A livello internazionale, il National Autistic Society nel Regno Unito ha sviluppato il programma “Autism at Work“, che si concentra sull’integrazione nel mondo del lavoro attraverso la formazione e il supporto psicologico mirato. Questo programma ha dimostrato essere estremamente efficace nel fornire alle persone con autismo le competenze necessarie per avere successo sul luogo di lavoro, migliorando contemporaneamente la loro autostima e il loro benessere emotivo.

Negli Stati Uniti, l’Autism Speaks ha collaborato con diverse organizzazioni per promuovere l’accesso alla terapia cognitivo-comportamentale (CBT). Questo approccio terapeutico si è dimostrato particolarmente efficace nel gestire l’ansia, migliorare le abilità sociali e sviluppare strategie di coping per affrontare le sfide quotidiane. L’uso sempre più diffuso della tecnologia ha reso la terapia cognitivo-comportamentale accessibile anche attraverso piattaforme online, consentendo alle persone di accedere a supporto terapeutico anche da remoto, eliminando barriere geografiche e logistiche.

In Italia, l’Università di Padova ha condotto studi pionieristici sull’efficacia della terapia cognitivo-comportamentale per le persone con autismo concentrandosi sulla personalizzazione degli interventi terapeutici per adattarli alle esigenze specifiche di ciascun individuo. Questo approccio ha portato a risultati promettenti nel migliorare le abilità di comunicazione, la gestione dello stress e l’adattamento sociale delle persone con autismo, dimostrando l’importanza di un approccio terapeutico individualizzato e mirato.

Navigare le acque dell'autismo negli adulti

Navigare tra le onde: strategie di gestione dell’ansia e dello stress

Lo stress e l’ansia sono sfide comuni nel contesto storico attuale e numerosi studi scientifici affermano che attraverso la psicoterapia è possibile imparare strategie pratiche per affrontarli in modo efficace.

In un mondo sempre più sensibile alle questioni legate alla salute mentale, la consapevolezza delle esigenze specifiche degli adulti con disturbi dello spettro autistico sta crescendo.

In Italia, la Fondazione Oltre il Blu, nata nel 2021 a Milano, da genitori di giovani autistici che negli ultimi anni hanno condiviso l’esperienza dell’Associazione L’Ortica, per la realizzazione di interventi educativi a favore di bambini e giovani autistici, oltre che di sostegno alle famiglie, ha lanciato progetti mirati a fornire supporto emotivo e strategie di coping rivolti in particolare agli adulti, integrando approcci terapeutici come la mindfulness e la respirazione consapevole.

A livello globale, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha evidenziato l’importanza di includere la gestione dello stress e dell’ansia nei protocolli terapeutici dei disturbi legati all’autismo.

Le notizie sulle iniziative volte a fornire supporto e risorse per gestire lo stress e l’ansia possono essere un faro di speranza per gli adulti autistici che cercano aiuto.

Verso l’orizzonte: potenziare l’autonomia e l’indipendenza

La promozione dell’autonomia e dell’indipendenza è un obiettivo cruciale della psicoterapia e attraverso un approccio terapeutico mirato e personalizzato, le persone con autismo possono sviluppare le competenze necessarie per gestire le sfide quotidiane, migliorare le relazioni interpersonali e perseguire obiettivi personali significativi.

La psicoterapia offre uno spazio sicuro e accogliente per esplorare i propri pensieri, sentimenti e comportamenti, lavorando insieme al terapeuta per identificare e affrontare le aree di difficoltà. Con il sostegno della psicoterapia, si possono imparare strategie pratiche per migliorare le abilità sociali, gestire lo stress e l’ansia e sviluppare una maggiore consapevolezza di sé.

In Italia, il Ministero della Salute ha promosso iniziative per aumentare l’accessibilità alla psicoterapia agli individui con autismo, riconoscendo la sua importanza nel favorire l’autonomia e l’indipendenza.

A livello internazionale, l’Autism-Europe (AE) un’associazione internazionale il cui obiettivo principale è promuovere i diritti delle persone con autismo, ha sostenuto programmi volti a incoraggiare gli adulti con autismo a perseguire obiettivi personali significativi attraverso la psicoterapia e altre forme di supporto.

Inoltre, la psicoterapia può aiutare le persone a identificare e perseguire le proprie passioni e interessi, incoraggiandoli a trovare un senso di scopo e realizzazione nella propria vita. Attraverso un lavoro collaborativo con il terapeuta, è possibile sviluppare un senso di fiducia nelle proprie capacità e nel navigare tra le sfide della vita quotidiana.

In chiusura, la psicoterapia si configura come un ancoraggio solido per le persone con autismo, fornendo loro non solo il supporto emotivo e le strategie pratiche, ma anche l’empowerment essenziale per navigare le acque della vita con soddisfazione e significato. Grazie a un approccio attento e personalizzato, la psicoterapia diviene una bussola affidabile per raggiungere il pieno potenziale e conquistare una maggiore autonomia e indipendenza nei mari della quotidianità.

Argomenti in questo articolo
Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
uomo si gratta la testa guardando fuori dalla finestra
28 Maggio 2024

Tricotillomania: cos’è e come trattarla

Cos’è la tricotillomania esattamente? In questo articolo andremo a esplorare i sintomi, le cause e le strategie di trattamento di questa condizione poco nota rispetto ad altri disturbi della categoria ossessivo-compulsiva (DOC), cui appartiene anche…

due donne comunicano tra loro gesticolando
28 Maggio 2024

Comunicazione paraverbale: di che si tratta?

Molti di noi non sanno esattamente cosa sia la comunicazione paraverbale o non ne hai mai sentito parlare prima. Eppure, con comunicazione paraverbale si indica un aspetto fondamentale della comunicazione umana. Questa si compone di…

Due esperienze in CT di Roma
28 Maggio 2024

Due nuove esperienze in CT di Roma

Nel corso dell’ultimo anno, mi sono recato in due Comunità Terapeutiche facenti parte del DSM della Asl Roma 1, in qualità di volontario, in base all’esistenza di una Convenzione tra la Asl Roma 1 e…

extrasistole e ansia
28 Maggio 2024

Extrasistole e ansia: come capire il collegamento

Il cuore, motore instancabile del nostro corpo, scandisce il ritmo della vita con una precisione sorprendente. Tuttavia, a volte, questa armonia può essere interrotta da un battito improvviso e inaspettato: l’extrasistole. Questa sensazione, spesso descritta…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Attualità
Leggi tutti gli articoli
Due esperienze in CT di Roma
28 Maggio 2024

Due nuove esperienze in CT di Roma

Nel corso dell’ultimo anno, mi sono recato in due Comunità Terapeutiche facenti parte del DSM della Asl Roma 1, in qualità di volontario, in base all’esistenza di una Convenzione tra la Asl Roma 1 e…

Workaholic: dipendenti dal lavoro
22 Maggio 2024

Workaholic: dipendenti dal lavoro

Nell’attuale mondo frenetico, la linea tra impegno lavorativo e ossessione può sfumare facilmente. La figura del “workaholic“, o dipendente dal lavoro, emerge come il simbolo di una cultura che celebra l’eccesso come emblema di successo.…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd