Vaso di Pandora

Lettera a Chiara

Ritengo utile pubblicare questo pensiero scritto da Roberta Antonello che riguarda la scomparsa avvenuta recentemente di una nostra ex paziente che era seguita dalla Prato odv. Penso che sia di esempio per i nostri collaboratori più giovani, per capire che il nostro lavoro è strettamente legato alle nostre esistenze.

Giovanni Giusto

Non sono mai stata la tua curante, la tua psichiatra. La tua psicoterapeuta insomma. E così tra noi sono rimaste tante cose in sospeso, tante cose che forse in un altro modo avremmo potuto dirci e la tua morte mi lascia l’amarezza appunto di un rapporto che poteva comunicarci più cose.

Sono stata chi ti ha accolto in comunità, sostenuto, guidato, incoraggiato ma anche dato limiti, fermato, frenato. Ho lasciato ad altri il lavoro psicologico. Persone come la dottoressa Di Roccia e poi fino ad ora il dottor Solari. Io sono sempre stata con te in questi 30 anni non tanto per curarti ma perché tu vivessi. Volevo che tu vivessi la tua vita scelta man mano e facevo solo da guardrail.

E tu correvi, e sbattevi contro le mie barriere. Io vedevo i precipizi tu vedevi le tue mete e acceleravi e le mie barriere ti fermavano quel tanto sufficiente per rientrare in corsa ma non erano ovviamente gradite. Così i nostri incontri diventavano a volte scontri.

Il nostro legame era segnato da questa relazione. Perché ho amarezza.. per non averti mai forse abbastanza comunicato quelle emozioni di gioia e di soddisfazione che mi davano le tue scelte di vita, raccolte e coltivate con entusiasmo da te, iniziative di ogni tipo, e il tuo amore per Andrea, la tua perspicacia nell’intuizione, il tuo voler fare comunque, esserci comunque così come eri, farti sentire, inventare. La tua creatività. E per far questo per permettere la tua vita non ho chiuso porte ho aperto altre porte ma ho fatto da guardrail… sicuramente lo hai capito ma ci è mancato quel momento insieme per dirci reciprocamente grazie per quello che vicendevolmente eravamo una per l’altra.

Ciao Chiara.

Condividi

Commenti su "Lettera a Chiara"

  1. Grazie Roberta per le tue parole…Chiara è nel cuore di tutte le persone che la hanno incontrata. Hai dipinto con pochi tratti la sua irruente personalità. Nonostante i vostri scontri lei sapeva che il guardrail spesso ti salva la vita…

    Rispondi
  2. Grazie Roberta di aver condiviso questo saluto, tutti noi ,credo,abbiamo in mente momenti e parole mancate che ormai non avremo più occasione di recuperare , il tuo coraggio di esprimerle anche per noi è commovente e mi fa bene …

    Rispondi
  3. Grazie Roberta per le tue parole,chi ha conosciuto Chiara,la sua forza,la sua irruenza,la sua energia c’è l’ha nel cuore e li resta.Non la vedevo da tempo ma quando ho saputo della sua morte ,ho sentito la necessità di poterla salutare almeno ancora una volta in chiesa e tutti i suoi cari amici e Andrea il suo grande amore

    Rispondi
  4. Roberta, nel cuore ho il ricordo del Corso per uditori di voci a Pietra, sembra passato un secolo e sembra ieri al contempo. È stata per me un’esperienza forte, che mi cambiata, che ha segnato il mio essere operatore. Eravamo in camera insieme io, te e Chiara. Vi osservavo, due teste dure, due caratteri forti, vi osservavo e imparavo.
    Ciao Chiara

    Rispondi

Lascia un commento

Leggi anche
famiglia con bambini passeggia su un molo al tramonto
24 Maggio 2024

Siblings e Autismo: guida per famiglie e fratelli

Ricevere la diagnosi di autismo in un bambino rappresenta un momento delicato e significativo per tutta la famiglia, ed è importante in questa fase guidare alla comprensione e all’accettazione della condizione del bambino i cosiddetti…

donna sta per andare al wc
24 Maggio 2024

Vescica iperattiva psicosomatica: cause e soluzioni

Con vescica iperattiva si indica la condizione per cui si avverte il bisogno urgente e frequente di urinare, spesso accompagnato da incontinenza. Questa condizione non è solo la conseguenza di problematiche e disfunzioni fisiche, ma…

L'empatia: la relazione che cura
24 Maggio 2024

L’empatia: la relazione che cura

Il concetto di empatia venne introdotto da  Robert Vischer, filosofo tedesco e professore di storia dell’arte, a fine ‘800, deriva dal termine empátheia, ovvero «sentire dentro» e definisce la capacità di introiezione dell’oggetto artistico da parte dello spettatore

grooming
24 Maggio 2024

Grooming: riconoscere e prevenire l’abuso online

Il grooming è una forma di adescamento online che coinvolge i minori, con l’obiettivo di stabilire una relazione di fiducia per poi sfruttarli sessualmente. In un’era sempre più digitale, è fondamentale che genitori, educatori e…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Attualità
Leggi tutti gli articoli
Workaholic: dipendenti dal lavoro
22 Maggio 2024

Workaholic: dipendenti dal lavoro

Nell’attuale mondo frenetico, la linea tra impegno lavorativo e ossessione può sfumare facilmente. La figura del “workaholic“, o dipendente dal lavoro, emerge come il simbolo di una cultura che celebra l’eccesso come emblema di successo.…

Rissa nella Rems di Subiaco
10 Maggio 2024

Rissa nella Rems di Subiaco. Che fare?

Il 20 aprile si è avuta notizia sul quotidiano Il Tempo di un episodio di violenza di due ospiti della Rems di Subiaco contro un altro paziente. Secondo un sindacalista l’aggressione sarebbe stata determinata da…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd