Vaso di Pandora

Formazione reattiva come meccanismo di difesa

La psicologia definisce con il termine formazione reattiva quel comportamento contrario rispetto a quanto si stia effettivamente provando. È il tipico caso, ad esempio, dell’uomo insicuro in amore e nelle relazioni sentimentali che si atteggia a Marcantonio duro e virile, fino a porsi come troppo aggressivo. Non colpisce però certo soltanto gli individui maschi. Anche le donne possono restarne vittima. Un esempio, sotto questo punto di vista, potrebbe essere quello della signora che esalta continuamente purezza e astinenza da alcool o altre sostanze quando in realtà è dipendente da farmaci e integratori. La formazione reattiva è un tipico caso di meccanismo difensivo, cui si ricorre più spesso di quanto ci attenderemmo per timidezza, insicurezza o fragilità.

Leggi anche: “Quando va tutto male: cosa fare e come comportarsi

I meccanismi di difesa

Dobbiamo il concetto di meccanismi di difesa alla ricerca psicologica di Sigmund Freud e sua figlia Anna. Essi concettualizzarono un vero e proprio spettro dei meccanismi difensivi. Sulla loro scala, questi possono andare da maturi a immaturi. Secondo questa tabella, la formazione reattiva cadrebbe in una posizione intermedia; non si tratterebbe quindi né di un meccanismo pienamente maturo né di uno totalmente immaturo. Numerose teorie freudiane sono state smentite dalla disciplina, nel corso del tempo, grazie all’avanzare della ricerca. Quella dei meccanismi di difesa ha però resistito e, ancora oggi, ci basiamo sui risultati dei Freud per descrivere questi particolari fenomeni, non ancora pienamente conosciuti eppure straordinariamente diffusi.

Un meccanismo di difesa si sviluppa in autonomia durante il corso della nostra vita. La sua formazione non dipende da noi ma si deve alla maniera nella quale impariamo a reagire ad alcune esperienze. Se il nostro carattere non è tarato per rispondere in maniera serena e agevole a una determinata situazione, ecco che ci rapportiamo a essa attraverso un filtro, una barriera, perché l’unico modo nel quale siamo in grado di vivere quel contesto è mediarlo attraverso un apparato difensivo. Affrontando ripetutamente tale situazione in questa maniera, poco a poco tale risposta diventa parte di noi, entrando a far parte della nostra individualità. Nella psicologia psicoanalitica meccanismi di questo tipo si utilizzano per spiegare e affrontare dinamiche psichiche generali.

Formazione reattiva: un uomo fa un gesto di allontanamento con la mano alzata
La formazione reattiva è un meccanismo di difesa dell’individuo

Rispondere difendendosi

Il meccanismo di difesa è dunque un modo di rispondere, in maniera dinamica e reattiva, agli stimoli esterni del mondo. Esso è parte della nostra individualità e descrive, con accuratezza, come ci rapportiamo con il mondo. Tali meccanismi sono il risultato di svariati fattori. Tra quelli che entrano in gioco ne evidenziamo di culturali ed ereditari. Dobbiamo inoltre considerare condizionamenti contestuali o relazionali, ossia quelli che potremmo anche definire esperienziali. Si tratta di tutti gli istanti che viviamo nella nostra vita e divengono dunque esperienze e insegnamenti. In estrema sintesi, possiamo definire un meccanismo di difesa come una forma di reazione che opera al di fuori della sfera della coscienza. Essa è messa in atto dall’io, per intervenire davanti a eventi che generano ansia e angoscia.

Formazione reattiva e salute mentale

La psicoterapia si interessa da tempo a questo fenomeno. Quello che la scienza desidera spiegare è, fondamentalmente, la causa scatenante. Per quale motivo si verifica questa tendenza, totalmente controintutitiva e all’apparenza estremamente controproducente, ad adottare e mettere in mostra convinzioni diametralmente opposte a quello che in realtà siamo o crediamo? Ebbene, tutto sarebbe dovuto a un desiderio inconscio: quello di proteggere e tutelare l’ego. Più spesso di quanto si pensi, un individuo può provare imbarazzo verso sé stesso. Quando ciò accade, esso considererà le proprie abitudini, convinzioni e conoscenze, dunque in definitiva la sua autentica natura, come inaccettabile. Il metro di giudizio non è sempre e comunque l’individuo stesso, talvolta può trattarsi di familiari, amici, della comunità in cui vive o persino della società in generale.

Ritorniamo all’esempio, visto nell’introduzione, dell’uomo insicuro, che fatichi a intraprendere relazioni sentimentali soddisfacenti. Egli, probabilmente, desidererà ardentemente l’amore. A causa di questa sua difficoltà ad avviare relazioni appaganti, però, potrebbe sviluppare, in maniera involontaria, posizioni misogine. Nel farlo negherebbe i suoi veri sentimenti e giustificherebbe, se così vogliamo scrivere, le sue difficoltà a cominciare un soddisfacente percorso di coppia incolpando il genere femminile. In questa maniera maschererebbe le sue innegabili responsabilità e tutelerebbe la propria autostima.

Pregi e difetti della formazione reattiva

La formazione reattiva diventa dannosa a lungo andare, perché è altamente improduttiva e ci fornisce false scorciatoie. Mascherando i problemi sui quali dovremmo lavorare, ci impedisce di attenuarli, o proprio di risolverli del tutto. Ignorare le sfide che faremmo bene ad affrontare e tenendoci lontani dalle situazioni che dobbiamo migliorare, possiamo costruirci un mondo dove siamo le vittime e i nostri problemi dipendono principalmente, se non proprio esclusivamente, dagli altri. Ciò è deleterio per il benessere mentale. D’altra parte, sul breve e brevissimo termine, la formazione reattiva può aiutare. Essa infatti è un metodo molto efficace di coping temporaneo. Risolta l’emergenza, però, occorre essere in grado di uscire dalla sua presa.

Leggi anche: “Gelosia in amore: il limite tra romanticismo e patologia

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
Animal hoarding: una cucciolata di gattini
12 Aprile 2024

Animal hoarding: cos’è la sindrome di Noè?

L’espressiona animal hoarding si può tradurre in italiano con accumulo di animali. Il fenomeno non è molto noto nel nostro Paese, ma ciò non significa che non ci riguardi. Non è conosciuto non perché non…

Frasi del cappellaio matto: Alice con un coniglio in braccio
12 Aprile 2024

Le più iconiche frasi del Cappellaio Matto

Il Cappellaio Matto, senza ombra di dubbio, è uno dei più amati personaggi all’interno del coloratissimo mondo di Alice nel paese delle Meraviglie. Nonostante sia passato oltre un secolo dalla prima pubblicazione dell’opera di Lewis…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
Animal hoarding: una cucciolata di gattini
12 Aprile 2024

Animal hoarding: cos’è la sindrome di Noè?

L’espressiona animal hoarding si può tradurre in italiano con accumulo di animali. Il fenomeno non è molto noto nel nostro Paese, ma ciò non significa che non ci riguardi. Non è conosciuto non perché non…

Frasi del cappellaio matto: Alice con un coniglio in braccio
12 Aprile 2024

Le più iconiche frasi del Cappellaio Matto

Il Cappellaio Matto, senza ombra di dubbio, è uno dei più amati personaggi all’interno del coloratissimo mondo di Alice nel paese delle Meraviglie. Nonostante sia passato oltre un secolo dalla prima pubblicazione dell’opera di Lewis…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd