Attualità

Usa, adesso si dimagrisce con ritmo: in palestra le band suonano dal vivo

Redazione
15 Aprile 2013
Nessun commento
Usa, adesso si dimagrisce con ritmo: in palestra le band suonano dal vivo

Usa, adesso si dimagrisce con ritmo: in palestra le band suonano dal vivo

Commento della Dott.ssa Federica Narizzano
Il commento che segue si riferisce all’articolo “Usa, adesso si dimagrisce con ritmo: in palestra le band suonano dal vivo” pubblicato su La Repubblica.it – Salute

Il 10% della popolazione adulta e l’ 11% dei bambini in  Italia oggi sono obesi e la percentuale sale enormemente se parliamo di sovrappeso… eppure  la dieta rimane un scoglio difficile da affrontare soprattutto in tempo di crisi, quando il cibo diventa spesso una delle poche gratificazioni accessibili.
A fianco della dieta, l’ostacolo più grande rimane l’attività fisica perchè come e più della dieta, richiede impegno, devozione e fatica.
Notizie confortanti arrivano però dagli USA, dove studiosi dell’ università del Wisconsin hanno scoperto che è possibile dimagrire più facilmente ascoltando musica.

Gli scienziati americani hanno  infatti  studiato un gruppo di 100 soggetti obesi sottoposti a dieta ed esercizio fisico, 50 di loro erano stati dotati di cd portatile e ascoltavano sempre musica ai pasti e durante lo svolgimento dell’attività, mentre gli altri 50 lo facevano in totale silenzio.
I risultati sono stati sorprendenti…

I soggetti “musicisti” hanno avuto un + 38%di dimagramento nel giro della prima settimana, e il dato non stupisce se pensiamo che la musica:

-migliora  l’umore e facilita cosi lo svolgimento dell’esercizio
-aumenta  la resistenza e fa sentire meno la  fatica
-ascoltata  durante il pasto, riduce l’attenzione sul cibo e rilassa permettendo di mangiare più lentamente

Non tutta la musica però funziona alla stessa maniera.. il neuro scienziato inglese Jack Lweis ha evidenziato nel suo studio del 2012 come la musica classica sia la più indicata per perdere peso, diminuisce infatti i livelli di cortisolo (ormone dello “stress”), aumenta la resistenza e diminuisce la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa.

Nella nostra esperienza presso la CTR  “Villa del Principe”, abbiano inoltre notato come anche nel campo dei Disturbi Alimentari,  la musica classica utilizzata durante i pasti, svolga un ruolo importante nella diminuzione dell’ansia con conseguente rallentamento delle tempistiche di assunzione per i pazienti obesi e un accelerazione per i pazienti restrittivi.


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri come vengono trattati i tuoi dati