Vaso di Pandora

Salute mentale nelle carceri e 41 bis

A seguito dell’arresto di Matteo Messina Denaro e delle proteste ormai prolungate dell’anarchico Alfredo Cospito che si è sottoposto a un duro sciopero della fame da, ormai, oltre 100 giorni, si è ripreso a parlare del regime di carcere duro. La sua protesta ha acceso nuovamente i riflettori sul 41 bis che prevede la sospensione di alcuni diritti per chi ne è sottoposto e l’uso di misure di sicurezza rafforzate.

Isolamento, sorveglianza continua, limitazione dei colloqui con i familiari sono esclusive delle carceri italiane. Questo regime così severo fu introdotto nel 1986 per limitare ma in modo temporaneo i diritti dei detenuti in caso di rivolte in carcere, per, poi, essere esteso a casi che permettessero di limitare la pericolosità sociale di particolari detenuti ancora socialmente pericolosi come gli appartenenti a reti criminali organizzate.

Nel 1995 il Comitato europeo per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti che ispezionò le carceri italiane deliberò che “la durata prolungata delle restrizioni (del 41 bis) provocasse effetti dannosi che si traducevano in alterazioni delle facoltà sociali e mentali, spesso irreversibili”. Tanto che nel 2007, gli Stati Uniti non permisero l’estradizione del boss mafioso Rosario Gambino perché il giudice riteneva il 41 bis assimilabile a tortura.

Al di là delle opinioni sulla giustizia di questo trattamento di detenzione, le statistiche parlano di quattro detenuti su dieci in terapia psichiatrica, tra carenza di personale e pochi percorsi oltre il farmaco.

Nell’anno dello scoppio della pandemia la situazione si è aggravata. “Abbiamo visitato 44 istituti e abbiamo rilevato che il 36,81% dei detenuti è sottoposto a una cura psichiatrica” – testimonia Michele Miravalle dell’associazione Antigone. La situazione varia negli istituti: si passa dal 92,23% della casa circondariale di Bari al 5,71% di Poggioreale, a Napoli. In alcuni casi la patologia era presente anche prima della detenzione e nella reclusione si aggrava. E casi in cui è il carcere la causa scatenante. “La situazione è grave e delicata – racconta ancora Irene Testa – a Cagliari, ad esempio, la percentuale è altissima. Nelle mie visite ho visto tante persone, soprattutto ragazzi, spaesati, sedati, avvinghiati alle sbarre della cella”. Nelle percentuali elencate sia problemi molto lievi che patologie gravi ma gli esperti parlano di bisogno di cambiare la situazione.

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
effetto pigmalione
3 Marzo 2024

Effetto Pigmalione: cos’è e come si manifesta?

L’effetto Pigmalione è un fenomeno psicologico per cui le aspettative che una persona nutre nei confronti di un’altra possono influenzare in modo significativo il comportamento e le performance di quest’ultima. Il nome deriva dalla figura…

3 Marzo 2024

Un bicchiere di latte caldo

In seconda media ebbi il pensiero lucidissimo di voler diventare medico, quando conobbi la storia del dott. Albert Schweitzer, in particolare un pensiero scritto nel suo libro Rispetto per la vita; personalità di spicco, famoso…

pensiero laterale
3 Marzo 2024

Pensiero laterale: i 5 indovinelli per allenarlo

Il pensiero laterale è un modo di ragionare creativo che permette di trovare soluzioni originali a problemi apparentemente irrisolvibili. Si tratta di un approccio diverso dal pensiero logico e lineare, poiché richiede di uscire dagli…

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
effetto pigmalione
3 Marzo 2024

Effetto Pigmalione: cos’è e come si manifesta?

L’effetto Pigmalione è un fenomeno psicologico per cui le aspettative che una persona nutre nei confronti di un’altra possono influenzare in modo significativo il comportamento e le performance di quest’ultima. Il nome deriva dalla figura…

pensiero laterale
3 Marzo 2024

Pensiero laterale: i 5 indovinelli per allenarlo

Il pensiero laterale è un modo di ragionare creativo che permette di trovare soluzioni originali a problemi apparentemente irrisolvibili. Si tratta di un approccio diverso dal pensiero logico e lineare, poiché richiede di uscire dagli…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd