Vaso di Pandora

Proattività: il vero significato psicologico

Con il termine proattività indichiamo l’abilità di avere iniziativa e anticipare gli eventi. Si tratta di una splendida qualità, utile e sfruttabile nella società di oggi. Il proattivo è in grado di distinguersi dalla massa e sa come pianificare al meglio ogni azione per gestire problemi e difficoltà. Il suo approccio, sempre molto pratico, è improntato alle soluzioni e lo dota di quelle caratteristiche di problem solving oggi sempre più richieste dalla vita ordinaria e dal mondo del lavoro. La parola proattività, pur non di uso comune, è sempre più diffusa e viene generalmente tirata in ballo da formatori e mental coach. I manager se ne riempiono spesso la bocca, seppure non sempre sappiano quel di cui stiano parlando. Una persona proattiva è abile a raggiungere i propri obiettivi e sa come risolvere i problemi. Anche quando non riesce a farlo, intraprenderà comunque la strategia migliore per affrontare la situazione.

Leggi anche: “Cosa dire a un narcisista? Tattiche di confronto

Il concetto di proattività

L’introduzione del concetto di proattività come lo conosciamo oggi si deve a Viktor Frankl, psichiatra e psicoterapeuta austriaco. Egli non fu l’inventore del termine, bensì contribuì a diffonderlo nella sua forma attuale, dopo averne aggiornato la definizione iniziale. Prima di lui, un proattivo era qualcuno che era pronto e disponibile a mettersi in azione. Il termine non possedeva ancora la sua accezione moderna. Oggi, riferendoci a una persona che si caratterizza per la sua proattività, intendiamo qualcuno dotato di una visione ben precisa. Chi ritenga che gli esseri umani, in quanto persone, siano responsabili di quel che avviene durante la loro vita, può fregiarsi di questo aggettivo. Il proattivo non è uno – o una, naturalmente – disposto ad accettare quel che il caso gli pari innanzi, bensì chi sceglie come comportarsi in base alle sue decisioni e non alle eventualità.

Quello che siamo è il risultato della somma delle decisioni che abbiamo preso in passato. Il proattivo plasma la propria esistenza con le sue scelte (dunque anche con i propri errori) e non ha alcuna paura di prendersi le sue responsabilità e forgiare di proprio pugno un cammino di vita. L’atteggiamento proattivo è una disciplina di vita. Nonostante le difficoltà che riscontriamo all’esterno, possiamo sempre agire, e reagire, in modo diverso. In tal maniera, troveremo il modo di superarle. Non vuol dire che dobbiamo fare tutto da soli: parte della strategia può essere chiedere aiuto o fornire il nostro sostegno a chi ne abbia bisogno. L’atteggiamento passivo è l’esatto contrario. Esso si caratterizza per le sue lamentele spesso sterili. In tale situazione vediamo comunque i problemi e le difficoltà ma non agiamo per cambiare le cose, limitandoci a ripetere che saremmo contenti se si verificasse un cambiamento.

I livelli di controllo e la proattività quotidiana

Proattività: una ragazza si rilassa durante un giro in bicicletta
Una persona proattiva non ha problemi a prendersi le sue responsabilità

Per applicare al meglio la proattività nella vita di tutti i giorni e nelle situazioni che, quotidianamente, ci troviamo ad affrontare, prendiamo in prestito la teoria dei livelli di controllo, elaborata dal formatore statunitense Stephen Covey. A suo avviso, tutti i problemi quotidiani, indipendentemente dalla loro grandezza, sono divisibili in tre gruppi, i quali si distinguono per il livello di controllo che esercitiamo su di loro. I tre insiemi si suddividono in:

  • questioni sulle quali esercitiamo un controllo diretto. Qui collochiamo tutte le situazioni che possiamo risolvere con le nostre regole e la nostra influenza. Fin dal momento in cui si presentano, ci è chiaro come operare per giungere alla soluzione.
  • Questioni sulle quali non abbiamo che un controllo indiretto. Rappresentano delle sfide più impegnative e, per risolverle, dobbiamo necessariamente incrementare il nostro grado di influenza. Non ci troviamo mai in un vicolo cieco e possiamo sempre modificare il nostro modo di porci, agendo quantomeno a livello comunicativo, così da ripianare ogni differenza e livellare ogni ostacolo, in maniera tale da favorire una reazione diversa anche nelle persone che ci circondano e si trovano alla presa con lo stesso problema.
  • Questioni sulle quali non esercitiamo alcun controllo. In questo caso c’è poco da fare: la situazione non dipende da noi in alcun modo. Che fare allora? È più semplice di quel che si creda. Sarà sufficiente cambiare il nostro atteggiamento, lavorare sull’accettazione della situazione e imparare a conviverci. Miglioriamo il modo in cui reagiamo emotivamente e saremo in grado di fronteggiare bene anche i problemi più insormontabili.

La chiave della proattività, a detta di Covey, sta nella serenità di accettare quanto non possa essere cambiato e nella saggezza di saper distinguere quello su cui possiamo intervenire.

Tutta una questione di atteggiamento mentale: da passivo a proattivo

Frankl e Covey erano d’accordo sull’esistenza di due tipi di atteggiamento opposti. Quello che l’autore americano chiamava reattivo è l’atteggiamento passivo e quello di cui abbiamo scritto finora è il passivo. La differenza tra i due si deve al tipo di linguaggio che usiamo per descrivere le cose e, di conseguenza, al modo in cui reagiamo alle situazioni quotidiane.

Se il passivo – reattivo reagirà a una difficoltà dicendo, o pensando, che non sia colpa sua, bensì di una serie di fattori esterni che giocano a suo sfavore e contro i quali lui, o lei, non possa fare nulla, il proattivo agirà in maniera diametralmente opposta e si metterà in azione per fare quanto in suo potere al fine di modificare quella situazione. Covey, nell’analizzare questo comportamento, parlerà di deresponsabilizzazione del soggetto reattivo, il quale rinuncia a prendersi rischi e responsabilità e si limita a subire quel che gli accade.

Leggi anche: “Dispercezione, come affrontare le distorsioni della realtà?

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
signora all'aria aperta
12 Luglio 2024

Le origini della psicologia della Gestalt

La psicologia della Gestalt, una scuola di pensiero che ha avuto origine in Germania all’inizio del XX secolo, offre un approccio unico e olistico alla comprensione della mente umana. Questa corrente psicologica si distingue per…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
signora all'aria aperta
12 Luglio 2024

Le origini della psicologia della Gestalt

La psicologia della Gestalt, una scuola di pensiero che ha avuto origine in Germania all’inizio del XX secolo, offre un approccio unico e olistico alla comprensione della mente umana. Questa corrente psicologica si distingue per…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd