Vaso di Pandora

L’ipnosi è pericolosa? Facciamo chiarezza!

Quando parliamo di ipnosi ci avviciniamo a un argomento che suscita curiosità e timori.
Spesso questa pratica è associata a spettacoli teatrali, film e percepita da alcuni come qualcosa di misterioso e quasi magico. Ma l’ipnosi è davvero potenzialmente pericolosa? Quanto c’è di vero nelle credenze popolari ad essa legata?

Che cos’è l’ipnosi?

L’ipnosi è uno stato alterato di coscienza, caratterizzato da una focalizzazione intensa e da una ridotta consapevolezza dell’ambiente circostante. Durante l’ipnosi, la persona coinvolta è estremamente ricettiva ai suggerimenti che le vengono dati e può sperimentare cambiamenti nella percezione, nella memoria e nel comportamento.
L’ipnosi clinica, distinta dall’ipnosi da palcoscenico, viene utilizzata in contesti terapeutici per trattare una varietà di condizioni, tra cui ansia, dolore cronico, disturbi del sonno, dipendenze o problematiche legate ad esperienze traumatiche passate.

Miti e realtà sull’ipnosi

L’ipnosi è una forma di controllo mentale?
Una delle idee più comuni sull’ipnosi è che questa venga utilizzata per controllare la mente delle persone, costringendole a compiere azioni contro la loro volontà. In realtà, durante l’ipnosi, la persona mantiene il controllo delle proprie azioni e non può essere costretta a fare qualcosa che va contro i propri valori o desideri. L’ipnotizzatore può solo suggerire, ma è il soggetto a decidere se accettare o meno i suggerimenti.

Solo le persone deboli possono essere ipnotizzate?
Un altro mito diffuso è che solo le persone con una mente debole o facilmente influenzabile possono essere ipnotizzate. La verità è che la suscettibilità all’ipnosi varia da persona a persona e non è correlata alla forza mentale. Alcune persone sono naturalmente più predisposte a entrare in uno stato ipnotico, ma chiunque può potenzialmente trarre beneficio dall’ipnosi, indipendentemente dalla propria personalità o forza mentale.

L’ipnosi può far perdere il controllo?
Molti temono di perdere il controllo durante una sessione di ipnosi e di non ricordare cosa è successo. In realtà, la maggior parte delle persone rimane consapevole durante l’ipnosi e può ricordare l’intera esperienza.
L’ipnosi non è uno stato di incoscienza, ma piuttosto uno stato di attenzione focalizzata in cui la persona è più aperta ai suggerimenti, ma non perde il controllo delle proprie azioni.

uomo con un pendolo che pratica l'ipnosi
Nell’immaginario più comune l’ipnosi è legata alla dimensione magica e spettacolare e appare per questo misteriosa e controversa. L’ipnosi clinica in realtà, quando praticata correttamente, è generalmente sicura e può offrire numerosi benefici terapeutici.

L’ipnosi è realmente pericolosa?

Sebbene l’ipnosi clinica sia generalmente considerata sicura quando praticata da professionisti qualificati, esistono alcuni rischi potenziali che abbiamo elencato di seguito.

  • Reazioni avverse: alcune persone possono sperimentare reazioni avverse all’ipnosi, come mal di testa, vertigini o ansia. Va specificato però che si tratta di reazioni generalmente rare e di breve durata.
  • Falsi ricordi: durante l’ipnosi il rischio di creare falsi ricordi o di distorcere quelli esistenti è reale e non va sottovalutato. Ecco perché l’ipnosi non deve mai essere praticata senza la dovuta cautela e la supervisione di un professionista qualificato. Basti pensare ai contesti legali, in cui l’ipnosi può essere utilizzata solo per le finalità del caso e veicolata in modo da ottenere le risposte desiderate dall’interlocutore.
  • Dipendenza da ipnosi: alcune persone possono diventare dipendenti dall’ipnosi per affrontare i problemi quotidiani e considerarla un modo per evadere dalla realtà piuttosto che come una risorsa per riuscire ia sviluppare strategie di coping più autonome e sostenibili.

I benefici dell’ipnosi

Nonostante i potenziali rischi elencati sopra, l’ipnosi offre numerosi benefici quando utilizzata correttamente. Essa si rivela infatti particolarmente efficace in determinati casi, tra cui:

  • Gestione del dolore: l’ipnosi è efficace nel ridurre il dolore cronico e acuto, aiutando le persone a gestire condizioni come l’artrite, il cancro e il dolore post-operatorio.
  • Riduzione dell’ansia e dello stress: si può ricorrere all’ipnosi in quanto trattamento efficace per gestire e diminuire l’ansia e lo stress, promuovendo il rilassamento e riducendo i sintomi fisici e mentali associati.
  • Trattamento delle dipendenze: l’ipnosi si rivela essere particolarmente vincente per aiutare le persone a superare dipendenze come il fumo, l’alcol e altre sostanze, migliorando la motivazione e la forza di volontà.
  • Miglioramento del sonno: in caso di disturbi del sonno l’ipnosi può essere particolarmente utile e favorire un sonno più profondo e riposante.

Scegliere un ipnoterapeuta qualificato

Per minimizzare i rischi e massimizzare i benefici dell’ipnosi, è essenziale rivolgersi a un professionista qualificato. Per scegliere un ipnoterapeuta idoneo è importante informarsi in maniera accurata e, prima di tutto, verificarne le credenziali e assicurarsi che questo sia adeguatamente qualificato e certificato da un’organizzazione riconosciuta nel campo dell’ipnosi clinica.

Informarsi sull’esperienza del terapeuta e sui tipi di problemi che ha trattato con successo tramite l’ipnosi è importante prima di sottoporsi a questo trattamento e, ad esempio, può essere utile verificare le recensioni online o chiedere raccomandazioni a persone di fiducia che hanno già sperimentato l’ipnosi.
Il primo incontro con l’ipnoterapeuta è fondamentale dal momento in cui permetterà di valutare il livello di comfort e di fiducia percepito nei confronti del terapeuta. Un buon ipnoterapeuta dovrebbe essere in grado di spiegare chiaramente il processo e rispondere a tutte le domande paziente. Sentirsi poco sicuri può inficiare i risultati dell’ipnosi stessa.

Ipnosi sì o no?

Sebbene esistano alcuni rischi potenziali legati all’ipnosi questi sono rari e spesso legati a pratiche non professionali. I benefici che derivano da questa pratica superano decisamente i rischi potenziali.
Comprendere la realtà dell’ipnosi e distinguere i fatti dai miti può aiutare a sfruttare al meglio questa tecnica terapeutica: se state considerando l’ipnosi, assicuratevi di scegliere un professionista qualificato per garantire un’esperienza sicura ed efficace!

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
signora all'aria aperta
12 Luglio 2024

Le origini della psicologia della Gestalt

La psicologia della Gestalt, una scuola di pensiero che ha avuto origine in Germania all’inizio del XX secolo, offre un approccio unico e olistico alla comprensione della mente umana. Questa corrente psicologica si distingue per…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
signora all'aria aperta
12 Luglio 2024

Le origini della psicologia della Gestalt

La psicologia della Gestalt, una scuola di pensiero che ha avuto origine in Germania all’inizio del XX secolo, offre un approccio unico e olistico alla comprensione della mente umana. Questa corrente psicologica si distingue per…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd