Vaso di Pandora

Infezioni nosocomiali

Brevi pensieri in una giornata uggiosa
Esistono sempre più frequenti le infezioni nosocomiali che quindi avvengono durante i ricoveri in ospedali e che, resistenti agli antibiotici, rappresentano un vero rischio per persone già defedate ed alcune volte esitano in setticemie non curabili.
È un fenomeno che risente dell’uso, molto spesso immotivato, che si faceva degli antibiotici, spinti dalle case farmaceutiche che li sponsorizzavano.
Si tratta ovviamente di un problema classicamente medico, i batteri Gram-positivi più frequenti sono la klebsiella pneumoniae e il Clostridium difficile.

In psichiatria non usiamo antibiotici e, tralasciando l’uso a volte scriteriato degli psicofarmaci che in passato, ma ancora oggi viene fatto, usiamo prevalentemente noi stessi, ovvero la nostra capacità di relazionaci col paziente e di interpretare opportunamente il transfert ed il controtransfert.

Nelle comunità terapeutiche, la vicinanza col paziente e la relativa familiarità è tale da rendere ancora più importante la capacità di modulare opportunamente la distanza affettiva con l’ospite che spesso è costretto a convivere con gli operatori per lunghi anni.

Esiste a mio avviso anche nel nostro caso un rischio di “infezione nosocomiale” che per assonanza definirei del “narcisismus difficile” cioè quella sorta di atteggiamento ormai inscalfibile in cui si riconosce l’altro soltanto per il grado di gratificazione e di relativa sintonia che ci fornisce, si tratta quindi di un falso riconoscimento e la tendenza a parlarsi addosso incensandosi eccessivamente diventa non solo fastidiosa e ripetitiva, ma soprattutto controproducente.

Soprattutto coi gravi casi di psicosi in cui le persone che ne soffrono sono state da sempre fatte oggetto di esorbitanti e fisiologicamente non soddisfacibili richieste da parte di figure di riferimento importanti: ad esempio la richiesta di essere loro genitori dei propri genitori e così via…

Ma il “narcisismus difficile” da non confondere badate bene col narcisismo maligno di Kernberg, si diffonde anche nelle relazioni professionali a discapito della ricerca scientifica e del dialogo finalizzato al risultato del continuo miglioramento delle opportunità di cura. Spesso gli incontri, i convegni ed i seminari rischiano di diventare un’occasione di mera esibizione di se stessi senza disponibilità all’ascolto altrui e al confronto necessario, mancano la capacità di riconoscere l’altro e la gratitudine per la sua originalità. In questo senso si perde di vista il grande pregio di una disciplina come la nostra che ci permette di essere creativi, solidali e generosi se non ci facciamo impoverire da una chiusura eccessivamente egoistica.

Penso che le scuole di specialità, i corsi di laurea attinenti alla psi… debbano tener conto del batterio-Gram negativo “narcisismus difficile”…

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
L'acquisizione di maturità
23 Luglio 2024

L’acquisizione di maturità

Ogni anno, a giugno, il tema degli esami di maturità torna sui giornali con le  previsioni e i commenti sugli argomenti dei temi, con le interviste agli esperti che suggeriscono le strategie di studio e…

Scala Griffiths cosa è
23 Luglio 2024

Scala Griffiths: valutazione dello sviluppo infantile

La scala Griffiths è uno strumento fondamentale per la valutazione dello sviluppo infantile, utilizzata da decenni in ambito pediatrico e psicologico. Sviluppata negli anni ’50 da Ruth Griffiths, questa scala rappresenta un punto di riferimento…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Patologia
Leggi tutti gli articoli
Sindrome da stanchezza cronica
11 Luglio 2024

Sindrome da stanchezza cronica

Tra i vincitori del Sundance Film Festival 2017 troviamo “Unrest”, che ha vinto un premio speciale della giuria. Il montaggio del documentario è stato curato da un bravo  autore italiano, Emiliano Battista di Isernia e…

Effetto placebo: il segreto si nasconde tra i neuroni
27 Giugno 2024

Effetto placebo: il segreto si nasconde tra i neuroni

Nella medicina moderna, il termine effetto placebo viene usato per indicare qualsiasi sostanza o terapia medica che può produrre un certo effetto terapeutico che non dipende dalla sua attività biologica. Cos’è l’effetto placebo L’effetto placebo…

Narcisi e narcisismo
25 Giugno 2024

50 sfumature di Ego: Narcisi e narcisismo

Il nostro Io trova sempre occasione per emergere. Nel modo di comunicare, per come ci presentiamo all’altro, addirittura nell’interesse verso l’altro e persino nella cura del prossimo siamo a contatto ravvicinato con il nostro Ego.…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.