Attualità

Il tempo dell’accidia

6 Giugno 2022
1 commento
Il tempo dell’accidia

Non voglio generalizzare ma riflettere sulla mancanza di bagnini, camerieri, collaboratrici domestiche, commesse, per non parlare di forza lavoro anche più qualificati.

Mi pare chiara la contraddizione con i dati istat riguardo la disoccupazione. Se viaggi e arrivi a Roma, la nostra capitale, noti subito il degrado urbano, il disordine, la sporcizia.

A scuola si insegna ancora l’educazione civica? Entro in un bar… è straordinario quando ti salutano e richiedono che cosa desideri in tempi sensati (e non solo in Liguria dove la torta di riso è finita), telefono ad un qualsiasi ente pubblico e solo straordinariamente mi rispondono dopo il terzo squillo e se sono pure gentili urlo di gioia: finalmente sono stato riconosciuto come persona!

E poi il Percorso ad ostacoli dei risponditori automatici : se vuole x digiti 1 se desidera y digiti 3 e così via… Pessimista? Forse.



Una risposta.

  1. Carlo ha detto:

    Stimatissimo Professor Giusto,
    condivido il suo pensiero ed aggiungo che tale accidia è stata percepita e furbescamente sfruttata da una parte della nostra politica con il reddito di cittadinanza e da ampia parte di chi lo percepisce come oggettivazione dell’ accidia stessa.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri come vengono trattati i tuoi dati