Vaso di Pandora

CON LA PET THERAPY GLI ANIMALI DIVENTANO ATTORI NELLE CURE

Commento all’articolo apparso su La Repubblica il 29 marzo 2016

CON LA PET THERAPY GLI ANIMALI DIVENTANO ATTORI NELLE CURE

di Giada Craviotto

 

“Gli animali riescono a tirar fuori da un mondo interiore che non ammette visitatori”

 

Partendo da questa citazione vorrei dare una definizione di pet therapy, un concetto composto da due parole:
una derivante dal verbo to Pet (vezzeggiare, coccolare, abbandonarsi ad effusioni) che, come sostantivo, è comunemente usato per definire l’animale domestico ma più precisamente, l’animale prediletto, in parole semplici, l’animale d’affezione; l’altra, Therapy, è una parola più complessa e polivalente. Se da un lato indica l’insieme di azioni e di pratiche destinate a trattare e a guarire le malattie, dall’altro, negli ultimi anni ha subito una certa evoluzione e si è arricchita del senso di una sorta di azione psicoterapica non medica.

 

Questa evoluzione del concetto ci permette di estendere il campo di interesse e di azione della Pet Therapy ad interventi che necessitano l’incremento di un qualsivoglia benessere fisico, psichico e sociale.

E così la Pet Therapy si astrae, pur mantenendo delle solide basi scientifiche, dalla medicina contemporanea e riesce a creare un supporto alla terapia medica classica senza assurgere ad oracolo ma permettendo di valorizzare le persone bisognose di “cure” e di farne emergere le migliori potenzialità.

Oggi, di fatto la Pet Therapy assume a buon diritto pratiche di carattere pedagogico e culturale in ambienti e istituzioni che prima operavano esclusivamente con la farmaco terapia o le pratiche psico-sociologiche.

Presso la RSA La Villa di Varazze, collaboriamo ormai da un anno con l’associazione Archipet di Genova e la prima domanda che ci siamo posti è stata:”perché la pet therapy in una struttura residenziale”? Com’è noto, gli ospiti di una struttura residenziale hanno diverse difficoltà, che spaziano dalle carenze nel dialogo e nella comunicazione sia a livello interno ai gruppi di degenti sia con il personale di servizio, alle sofferenze causate dal distacco dai familiari e dalla propria casa in cui si annidano ricordi e vissuti che partecipano a creare lo stato emotivo profondo delle persone. Per questa sofferenza di fondo molti degli anziani in casa di risposo si trovano spesso demotivati e poco collaborativi durante lo svolgersi delle diverse attività. Una sorta di apatia che rappresenta quini il giusto sprone per spingere gli istituti a cercare continuamente nuovi stimoli che possano attivare il desiderio di partecipazione e di dialogo. Nella gestione di una casa di riposo è auspicabile considerare le terapie relazionali come parte integrante e mezzo indispensabile per aumentare il benessere e la qualità di vita delle persone che, gioco forza, si trovano costrette a vivere la parte terminale della propria esistenza (spesso volte neppure breve) in un istituto. Di recente, è stato anche studiato il processo di reciprocal mindreaming, tipico della relazione uomo animale, che definisce la capacità di alcune specie animali dimostrano nel comprendere gli stati emozionali degli esseri umani e nello scambiarsi messaggi empatici basati sulle emozioni e l’affettività abbattendo qualsiasi barriera zoologica.

L’impiego di animali da compagnia in una struttura residenziale può configurarsi sia come attività di animazione, di svago, di sostegno, sia come attività di tipo psicopedagogico sia attraverso la strutturazione di interventi più complessi volti a finalità co-terapiche.

A mio parere, un settore di impiego con buone prospettive è senza dubbio quello della Malattia di Alzheimer e della demenza senile, sopratutto nei pazienti in fase lieve. In questi soggetti abbiamo notato che l’interazione con l’animale appare in grado non solo di ridurre i disturbi comportamentali (agitazione, aggressività), lo stress e le turbe dell’umore (ansia, apatia..) ma anche di stimolare alcune funzioni cognitive residue. Nei lavori svolti si sono riscontrati effetti benefici sulla memoria a lungo termine, sulla comunicazione verbale e non verbale, sulla stimolazione sensoriale e sulla soddisfazione di certi bisogni primari, quali attenzione e affetto.

E’ un dato di fatto, inoltre, che le relazioni tra uomini e animali si articolano attraverso rapporti molto complessi, che non si esauriscono con la reciproca convenienza immediata (l’animale come strumento di lavoro o il conduttore come fonte di cibo e di protezione) ma che si esprimono attraverso profonde componenti emozionali tali da influenzare lo stato fisico, psichico e comportamentale.

A fronte di quanto fino ad ora delineato non dobbiamo stupirci, quindi, che l’anziano in istituto entri in relazione più facilmente con un animale da compagnia che con un essere umano e che da questa relazione egli possa avere ricadute positive non solo a livello affettivo, ma anche sul piano della salute in generale.

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
uomo si gratta la testa guardando fuori dalla finestra
28 Maggio 2024

Tricotillomania: cos’è e come trattarla

Cos’è la tricotillomania esattamente? In questo articolo andremo a esplorare i sintomi, le cause e le strategie di trattamento di questa condizione poco nota rispetto ad altri disturbi della categoria ossessivo-compulsiva (DOC), cui appartiene anche…

due donne comunicano tra loro gesticolando
28 Maggio 2024

Comunicazione paraverbale: di che si tratta?

Molti di noi non sanno esattamente cosa sia la comunicazione paraverbale o non ne hai mai sentito parlare prima. Eppure, con comunicazione paraverbale si indica un aspetto fondamentale della comunicazione umana. Questa si compone di…

Due esperienze in CT di Roma
28 Maggio 2024

Due nuove esperienze in CT di Roma

Nel corso dell’ultimo anno, mi sono recato in due Comunità Terapeutiche facenti parte del DSM della Asl Roma 1, in qualità di volontario, in base all’esistenza di una Convenzione tra la Asl Roma 1 e…

extrasistole e ansia
28 Maggio 2024

Extrasistole e ansia: come capire il collegamento

Il cuore, motore instancabile del nostro corpo, scandisce il ritmo della vita con una precisione sorprendente. Tuttavia, a volte, questa armonia può essere interrotta da un battito improvviso e inaspettato: l’extrasistole. Questa sensazione, spesso descritta…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Attualità
Leggi tutti gli articoli
Due esperienze in CT di Roma
28 Maggio 2024

Due nuove esperienze in CT di Roma

Nel corso dell’ultimo anno, mi sono recato in due Comunità Terapeutiche facenti parte del DSM della Asl Roma 1, in qualità di volontario, in base all’esistenza di una Convenzione tra la Asl Roma 1 e…

Workaholic: dipendenti dal lavoro
22 Maggio 2024

Workaholic: dipendenti dal lavoro

Nell’attuale mondo frenetico, la linea tra impegno lavorativo e ossessione può sfumare facilmente. La figura del “workaholic“, o dipendente dal lavoro, emerge come il simbolo di una cultura che celebra l’eccesso come emblema di successo.…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd