Vaso di Pandora

Giornata Internazionale della Donna 2024: celebrare le conquiste

L’8 marzo 2024, come ogni anno, si celebra in tutto il mondo la giornata internazionale della donna. È una ricorrenza che ci ricorda l’importanza della lotta per i diritti delle donne.

Questa giornata ha oggi l’obiettivo di celebrare le molteplici conquiste che le donne hanno ottenuto nei decenni passati, ma soprattutto di riflettere sulle sfide ancora presenti lungo il cammino, ancora lungo, verso l’uguaglianza di genere.

L’8 marzo: giornata simbolo globale della lotta per i diritti delle donne

Ogni anno, all’avvicinarsi della giornata internazionale della donna, è necessario e importante ricordare che non si tratta di una festa, bensì di una data dedicata al ricordo e alla riflessione sulle conquiste sociali, politiche ed economiche del genere femminile.

Giornata internazionale della donna: la storia

L’origine di questa ricorrenza risale agli inizi del secolo scorso ed è generalmente associata alla commemorazione di una tragedia avvenuta nel 1908 quando le operaie di un’industria tessile di New York rimasero vittime di un devastante incendio. A ben vedere però, questa giornata è stata istituita non per fini commemorativi, ma con lo scopo di rivendicare quelli che sono diritti fondamentali delle donne, tra cui il diritto al voto.
Gli inizio del Novecento furono infatti caratterizzati dalle prime conferenze e dibattiti internazionali dedicati proprio alla questione femminile e all’urgenza di appianare le differenze di genere soprattutto in merito ai diritti civili.

L’8 marzo è dunque un simbolo globale della lotta delle donne per i propri diritti, oltre che un momento per riconoscere i contributi significativi che le donne hanno dato in tutti gli ambiti della società.

8 marzo 2024: cosa vuol dire oggi celebrare la giornata internazionale della donna

Celebrare la giornata internazionale della donna nel 2024 vuol dire riflettere sulle conquiste ottenute e sull’importanza di non abbassare l’attenzione sul tema. Questa data oggi ci invita a guardare indietro e riflettere sul percorso che le donne hanno intrapreso nel corso dei secoli.

Ricordarci e onorare tutte quelle donne che in passato hanno lottato per i diritti civili, politici, economici e sociali di cui godiamo oggi, vuol dire non rendere vano quelle battaglie e quei sacrifici, compiuti nei decenni scorsi dalle donne di tutto il mondo che spesso hanno dovuto sfidare condizioni difficili ed avverse.

mimose in fiore
La mimosa è il fiore simbolo della Giornata Internazionale della Donna.

Le conquiste in campo politico ed economico

Le conquiste delle donne nel campo della politica ottenute negli ultimi decenni rappresentano le sfide più importanti e difficile vinte dalle donne, nonostante il percorso per la parità di genere sia ancora lungo anche in questo ambito.
In tutto il mondo, sempre più donne stanno assumendo ruoli di leadership e posizioni decisionali determinanti, sia a livello governativo nazionale, sia dal punto di vista locale. Nel 2024 sono diverse le donne che in tutto il mondo ricoprono posizioni di potere, che sono alla guida di partiti politici o che influenzando in maniera diretta le scelte governative.

Anche nel mondo del lavoro, i progressi compiuti dalle donne sono significativi: in molte realtà le barriere di genere nell’ottenere pari opportunità di lavoro e di avanzamento di carriera sono state superate.
Parallelamente, l’accesso all’istruzione e alle opportunità economiche si è ampliato sempre di più. È proprio dalla conquista del diritto all’istruzione e alla professionalizzazione femminile che parte quel processo che consente alle donne di realizzare il proprio potenziale e di contribuire in modo significativo all’economia e alla società globale.

Una strada ancora lunga da percorrere

Celebrare la giornata internazionale della donna nel 2024 vuol dire però anche riflettere sulle lotte che molte donne continuano ad affrontare ancora oggi e ribadire l’importanza di continuare a lottare per raggiungere la parità totale.
 
Le disuguaglianze di genere persistono purtroppo in molti contesti e i diritti ottenuti fino a oggi non riguardano purtroppo tutte le fasce della società: sono ancora molte le realtà in cui le donne non possono aspirare a una vita paritaria e libera.
Dall’accesso all’istruzione alla partecipazione politica, dall’uguaglianza salariale alla rappresentanza nei settori STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), a livello mondiali i passi da compiere verso la parità di genere sono ancora tanti.

La violenza di genere, inoltre, rimane una piaga sociale diffusa in molte parti del mondo, e nel 2024 è necessario ribadire l’urgenza di combatterla. I fatti di cronaca recenti e i numeri di donne uccise dall’inizio dell’anno nel nostro paese ci ricordato che è necessario un impegno continuo e più incisivo per contrastare questo fenomeno, le cui origini sono purtroppo culturali e sociali.  

Celebrare le conquiste del passato vuol dire anche e soprattutto impegnarsi per combattere le ingiustizie ancora presenti e lavorare insieme per costruire un futuro più equo e inclusivo per tutte le persone, indipendentemente dal genere, dall’estrazione sociale e dal contesto.

L’8 marzo 2024 è, in conclusione, sicuramente un momento da celebrare, ma anche un’occasione di riflessione e di azione. La giornata internazionale della donna è importante proprio perché rappresenta un’opportunità per rinnovare il nostro impegno verso l’uguaglianza di genere e per lavorare insieme verso un mondo in cui ogni donna e ragazza possa realizzare pienamente il proprio potenziale, libera da discriminazioni e oppressioni.

Leggi anche:

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
Animal hoarding: una cucciolata di gattini
12 Aprile 2024

Animal hoarding: cos’è la sindrome di Noè?

L’espressiona animal hoarding si può tradurre in italiano con accumulo di animali. Il fenomeno non è molto noto nel nostro Paese, ma ciò non significa che non ci riguardi. Non è conosciuto non perché non…

Frasi del cappellaio matto: Alice con un coniglio in braccio
12 Aprile 2024

Le più iconiche frasi del Cappellaio Matto

Il Cappellaio Matto, senza ombra di dubbio, è uno dei più amati personaggi all’interno del coloratissimo mondo di Alice nel paese delle Meraviglie. Nonostante sia passato oltre un secolo dalla prima pubblicazione dell’opera di Lewis…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
Animal hoarding: una cucciolata di gattini
12 Aprile 2024

Animal hoarding: cos’è la sindrome di Noè?

L’espressiona animal hoarding si può tradurre in italiano con accumulo di animali. Il fenomeno non è molto noto nel nostro Paese, ma ciò non significa che non ci riguardi. Non è conosciuto non perché non…

Frasi del cappellaio matto: Alice con un coniglio in braccio
12 Aprile 2024

Le più iconiche frasi del Cappellaio Matto

Il Cappellaio Matto, senza ombra di dubbio, è uno dei più amati personaggi all’interno del coloratissimo mondo di Alice nel paese delle Meraviglie. Nonostante sia passato oltre un secolo dalla prima pubblicazione dell’opera di Lewis…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd