Storie

Breve pensiero

Giovanni Giusto
4 Marzo 2018
Nessun commento
Breve pensiero

È morto all’etá di 107 anni Gillo Dorfles.

Medico, neuropsichiatra, pittore, critico d’arte, filosofo… di lui si sono interessati tutti i grandi quotidiani e io ho chiesto a Emilio Maura di scrivere su di lui.

Per il momento voglio il fare una considerazione rispetto a mente e corpo.
Io penso, che come diceva Gillo, uno dei motivi per vivere a lungo ed uno degli accorgimenti è quello di essere contemporanei, di apprezzare le nuove proposte che il momento ci mette a disposizione con curiosità e desiderio.
Appunto, il desiderio è un elemento che mi ha colpito nella storia di questo uomo ultracentenario e la sua capacità di coltivarlo con un’attività continua e mutevole come mutevoli sono i tempi.
Sembrava che per lui il tempo si fosse fermato, che avesse trovato il modo di superare l’inevitabile effimero dell’essere.
È mancato all’improvviso scrivono i giornali testimoniando uno stupore che ben sottolinea la forza mentale di quest’uomo.
Allora potremmo affermare che la forza mentale aumenta la probabilità di sopravvivenza? Potremmo dire che rappresenta un esempio del rapporto mente e corpo coniugando aspetti genetici, neuroendocrini e psichici?
Chissà, certamente rappresenta un modello da osservare e sul quale riflettere.



Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri come vengono trattati i tuoi dati