Vaso di Pandora

Benessere mentale, il canto degli uccelli aumenta il buonumore

È un dato di fatto, trascorrere del tempo immersi nella natura è un toccasana per la mente, lo dimostrano diversi studi portati avanti negli anni. Ma lo è ancor di più se, mentre si è fuori dalle proprie case, si ha l’opportunità, e per alcuni il privilegio, di ascoltare il canto degli uccelli.

È quanto emerso da uno studio effettuato dalla RSPB (Royal Society for the Protection of Birds) del Regno Unito che ha effettuato un sondaggio secondo il quale, 9 persone su 10, traggono beneficio al benessere psichico quando ascoltano il suono del canto degli uccelli. Proprio in virtù di questo, i ricercatori, hanno dato il via a una vera e propria sperimentazione che a lungo andare ha permesso alla maggior parte dei partecipanti di riuscire a contrastare pensieri e ridurre i sentimenti negativi. Il principio è semplice: aprirsi all’ascolto e offrire l’opportunità al canto degli uccelli di entrare, letteralmente, nelle proprie finestre. Non solo quelle di casa, ma anche quelle dell’anima.

L’intento è stato quello di portare più persone possibili a uscire e a concentrarsi sui suoni della natura, suoni che, molto spesso, per chi vive in città è difficile ascoltare. Gli esperti infatti, proprio a chi vive nel caos urbano, consigliano di fare spesso gite per poter staccare la spina traendo beneficio da tutto quello che la natura può offrire, sia in termini di benessere psichico, sia in termini di benessere fisico, in quanto risulta essere totalmente rigenerativa per gli esseri umani.

“Lavorando come medico di base – ha sottolineato Amir Khan, presidente della RSPB – so quanto sia importante l’accesso agli spazi verdi per il nostro benessere fisico e mentale. Guardare le cinciallegre e i ciuffolotti che si godono le mangiatoie è una costante fonte di conforto, ed essendo in prima linea nel servizio sanitario nazionale sono molto consapevole che il comfort è qualcosa di cui tutti abbiamo bisogno ora più che mai” – ha concluso.

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
Alimentazione emotiva e binge eating
30 Marzo 2023

Alimentazione emotiva: cos’è e come riconoscerla

L’espressione “alimentazione emotiva” indica una tendenza a mangiare non per motivi legati alla fame fisica, bensì per soddisfare un particolare stato emotivo o psicologico indotto da stress, ansia, tristezza, solitudine o altre forti emozioni. Le…

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
Alimentazione emotiva e binge eating
30 Marzo 2023

Alimentazione emotiva: cos’è e come riconoscerla

L’espressione “alimentazione emotiva” indica una tendenza a mangiare non per motivi legati alla fame fisica, bensì per soddisfare un particolare stato emotivo o psicologico indotto da stress, ansia, tristezza, solitudine o altre forti emozioni. Le…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.