Vaso di Pandora

Il carcere come discarica sociale

Il programma della destra è chiaro: incarcerare i poveri, le donne rom e pazienza se la stessa sorte tocca ai bambini. Un mix di razzismo utilizzando l’aggravante della recidiva (art.99 del Codice Penale) e il retaggio lombrosiano della qualifica di delinquenza abituale, professionale e per tendenza è stato utilizzato dalla Lega e da Fratelli d’Italia per bloccare una proposta di legge che si limitava a proporre la possibilità di scontare la pena in una cosiddetta casa famiglia protetta.

Questa battaglia di civiltà è nata 25 anni fa e nonostante fossi sottosegretario alla Giustizia intrapresi un digiuno per impedire l’affossamento della proposta di legge e così la legge Finocchiaro fu pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’8 marzo del 2001.

Allora i bambini in carcere erano 83 e nel tempo si dimezzarono, ma l’applicazione severa delle norme non ha eliminato il fenomeno anche se oggi il numero è sceso a 21 donne di cui sette italiane con 9 figli e 14 straniere con 15 figli. Di queste 9 donne con 11 figli sono nell’ICAM di Lauro, quindi in una situazione non carceraria.

In carcere sono tre donne italiane (1 a San Vittore, 1 a Lecce, 1 a Venezia) e nove straniere (San Vittore, Rebibbia, Torino, Perugia).

Una dimensione ridotta che un sistema di welfare potrebbe assorbire facilmente con soluzione di misure alternative individuali, senza costruire strutture dal tratto solidarista e paternalista. Di questo ho già scritto mesi fa sull’Espresso.

Già nel 2011 fu approvata una nuova legge (n. 62) e ora si insiste per una nuova legge.
Alcuni limiti sono inevitabili, ad esempio per la custodia cautelare per esigenze di eccezionale rilevanza o perché un campo rom non è ritenuto un domicilio adeguato.

Questo scontro vergognoso dovrebbe servire per un confronto allo scopo di ipotizzare una riforma del carcere a cominciare dalla detenzione femminile che ha numeri ridotti, poco più di duemila persone, il 4%, del totale incarcerato. L’obiettivo dovrebbe essere la limitazione del carcere, come extrema ratio, solo per i gravi crimini contro la persona. Le proposte esistono, occorre ingaggiare una battaglia culturale. Suggerisco la lettura del volume “La prigione delle donne” di Susanna Ronconi e Grazia Zuffa con la prefazione di Tamar Pitch (Ediesse, 2020) per un approfondimento teorico su idee e pratiche per i diritti.


Che fare subito? Mettere a fuoco i pochi casi e capire perché i giudici o la magistratura di sorveglianza non ha concesso i domiciliari o le misure alternative.
Probabilmente ridurremmo quasi a zero questo scandalo.

Argomenti in questo articolo
Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
Animal hoarding: una cucciolata di gattini
12 Aprile 2024

Animal hoarding: cos’è la sindrome di Noè?

L’espressiona animal hoarding si può tradurre in italiano con accumulo di animali. Il fenomeno non è molto noto nel nostro Paese, ma ciò non significa che non ci riguardi. Non è conosciuto non perché non…

Frasi del cappellaio matto: Alice con un coniglio in braccio
12 Aprile 2024

Le più iconiche frasi del Cappellaio Matto

Il Cappellaio Matto, senza ombra di dubbio, è uno dei più amati personaggi all’interno del coloratissimo mondo di Alice nel paese delle Meraviglie. Nonostante sia passato oltre un secolo dalla prima pubblicazione dell’opera di Lewis…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Attualità
Leggi tutti gli articoli
9 Aprile 2024

Suicidi in carcere: riflessioni

Nei primi tre mesi del 2024 sono 28 i suicidi nelle carceri. Un fenomeno complesso dove si intrecciano molteplici fattori: carenze della prevenzione, sovraffollamento, violenze, precarietà, scarse occasioni studio, lavoro e alloggi, povertà, migrazioni, uso…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd