curanti


Salvezza per la Psichiatria

Venti anni, non ti stupire se dal niente faccio drammi.
Così cantano i Maneskin, così si può inquadrare l’inquietudine di Daniele, finito in TSO in un reparto SPDC surreale, in faccia al mare, tutto sommato pulito e ordinato come pochi. 6 posti letto uomini e, divisi da due porte, altri 6 posti donne, presumibilmente.


I duellanti, psicosi e psichiatria e la costruzione della cronicità

L’idea più radicale dell’antipsichiatria è certamente quella che sostiene che la malattia mentale altro non è che la conseguenza di ambienti di cura alienanti, oppressivi, che calpestano la dignità degli individui. Basta chiudere i manicomi che la follia scomparirà. È anche l’idea meno dichiarata, quella su cui pochi psichiatri si sono mostrati pronti a scommettere.