Vaso di Pandora

Milano, la salute femminile va in scena al Teatro Guanella: ecco “Donne come noi 2”

Portare al di fuori degli ospedali messaggi di prevenzione, consigli clinici e temi importanti che vedono al centro la donna. È questo il leit motiv della commedia “Donne come noi 2” che debutterà al Teatro Guanella, Via Giovanni Duprè 19 – Milano il prossimo 8 marzo, in occasione della Festa della Donna. L’evento, organizzato dal centro Humanitas per lei di Humanitas San Pio X di Milano, il Teatro Guanella e la casa di produzione e distribuzione Creadiva Human Attitude Lab, porterà sul palco tre attrici, una ginecologa-sessuologa, una dermatologa, una nutrizionista e una esperta di gender equity, specialiste del Centro Humanitas per lei e Humanitas Medical Care Murat.

Obiettivo: affrontare in maniera seria, ma anche con un pizzico di ironia, temi attuali preziosissimi per le donne, ma non solo. Al termine dello spettacolo, in particolare, il palco del teatro Guanella, diventerà sede di un talk interattivo che vedrà le dottoresse Raffaela Di Pace, ginecologa e sessuologa clinica, Marta Brumana, dermatologa e Maria Bravo, biologa nutrizionista alle prese con un dibattito tutto al femminile,  tramite la collaborazione delle attrici attrici Valeria Scaglia, Maria Grazia Santamaria e Micaela Turrisi, con le quali saranno portati in scena frizzanti dialoghi e monologhi dedicati al mondo delle donne che, superati gli “anta”, si trovano a vivere nuove consapevolezze, ma anche la fatica di dover sopravvivere in un mondo che corre in fretta e in cui, i social sono al centro della quotidianità, tra lavoro, storie d’amore, ma anche paure, ansie e molto altro.

La commedia, che affronta i temi in maniera ironica, lascia spazio a moltissime riflessioni sul tema della salute e della prevenzione femminile, tra questi l’importanza di sottoporsi a regolari controlli per via dell’incidenza di patologie – non solo ginecologiche – che aumenta con il passare degli anni, ma anche conoscenza del sé, degli ormoni, tra questi quelli dell’appetito che vedono inevitabilmente il corpo subire trasformazioni con il passare degli anni. Lo stesso è per l’attività fisica, ma anche per il fattore pelle, la prevenzione in termini di protezione da patologie cutanee, ma anche tumori. La serata però, non si snoderà solo sul tema salute. Con l’aiuto di Annabella Amatulli, Presidentessa della Healthcare Businesswomen’s Association, si parlerà anche di parità di genere sviscerando il tema degli stereotipi e della disparità. La serata, in particolare, prenderà il via con uno speciale brindisi e la possibilità di incontrare attrici, specialiste e di sostenere, con l’acquisto di alcuni prodotti di Acqua dell’Elba, Pink Union di Fondazione Humanitas per la Ricerca, il progetto a sostegno della salute delle donne e della Ricerca di nuove terapie per le patologie femminili più comuni.

Il progetto teatrale “Donne come noi 2”, ideato da Maria Grazia Santamaria e Micaela Turrisi della Compagnia Teatrale Cheproblemacè, distribuito da Creadiva Human Attitude Lab di Valeria Scaglia, si concentra sulla prevenzione femminile in Italia. Solo il 12% delle donne italiane, nel 2022, si è sottoposto a screening di prevenzione del cancro, mentre l’Italia si è classificata al 40° posto nella classifica globale delle cinque dimensioni interconnesse della salute femminile. Nonostante la prevenzione sia fondamentale per la salvaguardia della salute femminile, molte donne italiane non si sono sottoposte a screening per cancro, malattie cardiache, diabete o malattie/infezioni sessualmente trasmissibili. Fattori che rendono necessario un lavoro di sensibilizzazione al tema. Ragion per cui, l’ospedale Humanitas San Pio X, negli ultimi anni, ha rafforzato il suo impegno sulla salute femminile, dedicando un’intera area ambulatoriale di oltre 400 mq al Centro “Humanitas per lei” per offrire percorsi clinici personalizzati. Il progetto teatrale “Donne come noi 2” offre un’ulteriore opportunità per avvicinare le donne alla prevenzione. Il talk “La salute femminile va in scena” sarà diretto da Francesco Campari con Valeria Scaglia, Maria Grazia Santamaria e Micaela Turrisi e i biglietti potranno essere prenotati online su Vivaticket al costo di 20 euro poltronissima/15 euro poltrona. L’orario prenderà il via a partire dalle 21. Il brindisi speciale è incluso nel prezzo.

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
Alimentazione emotiva e binge eating
30 Marzo 2023

Alimentazione emotiva: cos’è e come riconoscerla

L’espressione “alimentazione emotiva” indica una tendenza a mangiare non per motivi legati alla fame fisica, bensì per soddisfare un particolare stato emotivo o psicologico indotto da stress, ansia, tristezza, solitudine o altre forti emozioni. Le…

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
Alimentazione emotiva e binge eating
30 Marzo 2023

Alimentazione emotiva: cos’è e come riconoscerla

L’espressione “alimentazione emotiva” indica una tendenza a mangiare non per motivi legati alla fame fisica, bensì per soddisfare un particolare stato emotivo o psicologico indotto da stress, ansia, tristezza, solitudine o altre forti emozioni. Le…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.