Vaso di Pandora

Il vero inconscio?

Commento all’articolo di Giuliano Aluffi pubblicato su La Repubblica il 24/07/2018

Il vero inconscio? Dimenticate Freud

Povero John Bargh, autorevole psicologo americano… Povero John Bargh, autorevole psicologo americano… Povero Sigmund Freud, dimenticabile padre della psicoanalisi… O forse meglio poveri noi, lettori, normali, anormali, di oggi, di ieri. Di sempre.

Lettori ma anche inevitabili esploratori dell’inconscio, il nostro, l’altrui, insomma quello di tutti, quello che l’autorevole psicologo americano ci ricorda essere non una forza maligna e magmatica (demone?), che peraltro Freud buonanima avrebbe studiato e scoperto solo nei malati( ?), ma bensì una specie di validissimo timone (a barra o a ruota? che governa con maestria e lungimiranza il nostro presente ,futuro e talvolta anche passato, a patto che sia(naturalmente!) molto ben organizzato, magari servendosi di una agenda digitale o di un plotter.

Esempio: alle 9.00 mi sveglio e sono di buon umore, alle 9.15 mi peso e mi guardo allo specchio e mi sento un po’ irritato (che sia che sono brutto e un po’ troppo in carne?) certo che sì, allora alle 10.00 scendo a fare jogging (che mi servirà per dimagrire= inconscio ben direzionato, cioè con obiettivo preciso) con la mia bella tuta blu che è quella che ho proprio scelto io seguendo la palpabile morbidezza di quel tessuto che “caldamente” si è fatto comprare, proprio come noi scegliamo socialmente, guidati dal nostro illuminante inconscio, i compagni del nostro viaggio.

Sul resto della giornata e poi sulla notte preferisco non esprimermi, e mi pare che anche l’autorevole psicologo non si soffermi sui temi assai scabrosi che potrebbero comparire nelle ore più buie… chissà… avrà paura?!

Insomma, francamente trasalgo nella lettura di questo goffo tentativo di guidare le nostre anime/corpi del 2018 nell’universo sempre più complesso del nostro esistere come esseri umani che incontrano il desiderio o la sua tragica assenza, la possibile luminosità del capire/capirsi o la medioevale condanna allo smarrimento del non conoscere Se stessi ,naturalmente, in primis.

Così che dire dell’inconscio e della sua versione moderna (?) proposta dallo psicologo?

Sarebbe troppo facile cominciare a citare concetti che forse lui non conosce, quali preconscio, daimon quale anima, genio, spirito divino, nelle molteplici accezioni greche naturalmente, o ancora sogno della veglia, per dire che la lettura buono/cattivo, maligno/benigno, sano/malato dell’inconscio che lui propone fa un po’ sorridere.

Sarebbe troppo facile citare concetti quali la circolarità del tempo, la funzione ricostruttiva della memoria, o la genialità del verbo aoristo o dell’ottativo in greco(che indica un’azione negli effetti che produce ed un’altra nel desiderio che racchiude),per demolire questa proposta “vantaggiosa” dell’inconscio che cestina con disinvoltura l’idea di un linguaggio(inconscio) che è la matrice del linguaggio con la “Elle” maiuscola. Del nostro esistere. Ricordando, ritrascrivendo. Non è dato l’oblio a noi mortali.

Insomma, sarebbe veramente troppo facile aprire un dibattito con l’autorevole psicologo di “A tua insaputa”.Ma forse ci sono tante cose che resterebbero a sua insaputa.Così, dal momento che amo la poesia, che non è né maligna né benigna, lo saluterò cordialmente così, suggerendogli, se crede, ogni tanto ,di badare alle maiuscole.

“Le tre parole più strane”

Quando pronuncio la parola Futuro,la prima sillaba già va nel passato.
Quando pronuncio la parola Silenzio,lo distruggo.
Quando pronuncio la parola Niente,creo qualche cosa che non entra in alcun nulla. 

W. Szymborska

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
una persona prende molte patatine da un tavolo pieno di cibo
16 Aprile 2024

Abbuffate compulsive: comprendere e gestire il disturbo

Le abbuffate compulsive, anche conosciute come disturbo da alimentazione incontrollata (Binge Eating Disorder, BED), sono un disturbo alimentare caratterizzato da episodi ricorrenti di eccessivo consumo di cibo, in cui si ha la sensazione di perdere…

Amare la solitudine: un uomo solo seduto su una panchina
16 Aprile 2024

Amare la solitudine: elementi da considerare

Si tende a pensare che le persone amanti della solitudine siano timide, riservate o addirittura asociali. In realtà, però, si tratta soltanto di pregiudizi, che spesso hanno poco a che fare con la verità. Imparare…

come calmare l'ansia velocemente
16 Aprile 2024

5 piccoli consigli su come calmare l’ansia velocemente

L’ansia è una condizione comune che può manifestarsi in diverse situazioni, causando sensazioni di paura, preoccupazione e disagio. Quando l’ansia diventa travolgente, può influire negativamente sulla qualità della vita. In questo articolo, vi daremo 5…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Cultura
Leggi tutti gli articoli
Il paradosso della Clozapina
12 Aprile 2024

Il paradosso della Clozapina

La Clozapina rimane l’unico antipsicotico indicato nelle schizofrenie resistenti. La maggior parte dei pazienti che non rispondono agli altri antipsicotici può avere beneficio dall’utilizzo della Clozapina.

Oltre la comunità: la fattoria terapeutica
9 Marzo 2024

Oltre la comunità: la fattoria terapeutica

Perché oltre. Il discorso ha una coerenza con quanto proposto da me all'inizio del progetto di comunità terapeutiche del gruppo Redancia. Il riferimento che feci alla psichiatria a indirizzo psicodinamico e alla psichiatria sociale citava…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd