Vaso di Pandora

I giovani e la soddisfazione lavorativa

La gente mi chiede continuamente come faccio a fare una vita così dura, a sacrificare le serate per svegliarmi ogni mattina all’alba e andare a lavorare. Non capiscono che io la pesantezza che vedono loro non la sento, mi alzo dal letto volentieri perché amo ciò che faccio”. Sono pregne di soddisfazione le parole di Laura, pasticcera 22enne che giornalmente percorre quasi 80 km tra andata e ritorno per raggiungere il luogo di lavoro tanto desiderato. Sono 2 anni che si sveglia alle 4.30 per poter iniziare alle 6 il turno nella pasticceria-panificio Pinel fuori Jesolo.

Mauro Pinel, titolare della pasticceria, è fiero ed orgoglioso dei ragazzi assunti negli ultimi 2 anni “i loro occhi, la loro voglia di crescere vanno contro ogni giorno all’idea che i giovani italiani passino il proprio tempo sul divano in attesa di ricevere il reddito di cittadinanza. I miei ragazzi preferiscono guadagnarsi i soldi facendo sacrifici.”

Bellissimo questo esempio dell’attività veneta, di come un sano e sereno ambiente lavorativo possa portare i lavoratori dipendenti ad essere appagati e soddisfatti della vita che conducono.

La soddisfazione lavorativa di un dipendente comprende sia un aspetto affettivo sia uno cognitivo (Hulin & Judge, 2003; Weiss & Cropanzano, 1996). 

Locke ha definito la soddisfazione lavorativa come “un piacevole o positivo stato emotivo dato da una valutazione del proprio lavoro o delle esperienze lavorative

La soddisfazione lavorativaè una risposta affettiva di un lavoratore che riguarda il suo lavoro all’interno dell’organizzazione, e deriva dai confronti da parte del lavoratore tra i risultati raggiunti e quelli che si aspettava, che voleva, di cui aveva bisogno, che desiderava o che percepiva essere giusti o appropriati (Cranny, Smith & Stone, 1992).


La relazione tra la soddisfazione lavorativae la performance ha affascinato da decenni i ricercatori e sono state postulate molte spiegazioni teoriche per spiegare questa relazione
Per esempio, le teorie sociali-cognitive predicono che:

  • gli atteggiamenti verso il lavoro dovrebbero influenzare i comportamenti (nella performance lavorativa ad esempio);
  • i comportamenti (o le ricompense ricevute dalla performance) danno luogo agli atteggiamenti nei confronti del lavoro (teorie dell’aspettativa di base; Naylor, Pritchard & Ilgen, 1980; Vroom, 1964);
  • la soddisfazione lavorativa e la performance sono legate reciprocamente.

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
test bipolarità
28 Febbraio 2024

Bipolarità: il test di autoscreening fai da te

La bipolarità, nota in passato come disturbo maniaco-depressivo, è un disturbo dell’umore che causa alterazioni del tono dell’umore, oscillando tra fasi depressive e fasi maniacali o ipomaniacali. Si tratta di una condizione complessa da diagnosticare,…

False credenze sulla psicologia: una ragazza parla con un terapeuta
27 Febbraio 2024

Cinque false credenze sulla psicologia di cui diffidare

Quando si attraversano situazioni di difficoltà o si percepisce forte malessere, è perfettamente naturale avvertire la necessità di richiedere un aiuto specialistico. Talvolta, però, si è restii a farlo, a causa di pregiudizi e falsi…

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
test bipolarità
28 Febbraio 2024

Bipolarità: il test di autoscreening fai da te

La bipolarità, nota in passato come disturbo maniaco-depressivo, è un disturbo dell’umore che causa alterazioni del tono dell’umore, oscillando tra fasi depressive e fasi maniacali o ipomaniacali. Si tratta di una condizione complessa da diagnosticare,…

False credenze sulla psicologia: una ragazza parla con un terapeuta
27 Febbraio 2024

Cinque false credenze sulla psicologia di cui diffidare

Quando si attraversano situazioni di difficoltà o si percepisce forte malessere, è perfettamente naturale avvertire la necessità di richiedere un aiuto specialistico. Talvolta, però, si è restii a farlo, a causa di pregiudizi e falsi…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd