Vaso di Pandora

I 7 sintomi della depressione ad alto funzionamento

La depressione ad alto funzionamento è una forma di disturbo depressivo che può passare inosservata perché chi ne soffre riesce comunque a portare avanti le proprie attività quotidiane. Tuttavia, questo non significa che i sintomi non ci siano e che non abbiano un impatto negativo sulla qualità di vita.

In questo articolo analizzeremo nel dettaglio i 7 sintomi principali della depressione ad alto funzionamento, in modo da imparare a riconoscerla e sapere come affrontarla nel modo più efficace.

Difficoltà nel provare gioia

Uno dei tratti distintivi della depressione ad alto funzionamento è l’incapacità di provare gioia o felicità, anche quando si vivono esperienze che normalmente sarebbero piacevoli e gratificanti.

Le persone depresse faticano a provare entusiasmo e soddisfazione. Vivono la vita in modo piatto e spento, senza riuscire a gustare i bei momenti.

Anche le cose che prima davano loro piacere ora non suscitano nessuna emozione positiva.

Stanchezza e affaticamento costanti

La depressione ad alto funzionamento si manifesta spesso con una sensazione di stanchezza e spossatezza cronica. Chi ne soffre si sente perennemente scarico e privo di energie, anche senza motivo.

Questa forma di depressione consuma tutte le risorse fisiche ed emotive, lasciando la persona in uno stato di costante affaticamento. Anche alzarsi dal letto e iniziare la giornata può richiedere uno sforzo immane.

Difficoltà di concentrazione e memoria

Un altro sintomo tipico è la difficoltà a concentrarsi e a mantenere alta l’attenzione. Le persone depresse faticano a focalizzarsi su un compito, i pensieri divagano facilmente e hanno problemi con la memoria a breve termine.

Possono dimenticare appuntamenti, scadenze, dove hanno messo le chiavi o se hanno chiuso la porta di casa. La mente annebbiata non permette loro di essere performanti come vorrebbero.

Senso di tristezza e vuoto interiore

Nonostante si sforzino di apparire normali all’esterno, dentro le persone con depressione ad alto funzionamento provano un profondo senso di tristezza e malinconia. Sentono un doloroso vuoto interiore, una mancanza di significato e proposito nella vita.

Questa tristezza perenne offusca ogni pensiero ed esperienza. Anche quando sembrano allegre o di buon umore, in realtà covano una malinconia che non si placa mai.

Sensazione di impotenza e rassegnazione

La depressione porta anche a vedere il futuro in modo pessimistico, a sentirsi impotenti di fronte alla vita e in balia degli eventi. C’è una sorta di rassegnazione, la sensazione che qualsiasi sforzo sia vano e non possa cambiare le cose.

Chi è depresso non riesce a vedere una via d’uscita, si sente intrappolato in una situazione senza speranza. Ha la percezione di non avere il controllo e di non poter migliorare la propria esistenza.

Isolamento e perdita di interesse nelle relazioni

depressione ad alto funzionamento

Nonostante la capacità di portare avanti le proprie attività, chi soffre di depressione ad alto funzionamento tende a isolarsi e a trascurare la vita sociale. Perde interesse per gli amici, smette di chiamarli e di uscire con loro.

Si rinchiude in se stesso, evita il contatto con gli altri e si sente estraneo e distaccato anche dalle persone più care. Preferisce stare da solo piuttosto che coltivare le relazioni.

Disturbi del sonno e dell’alimentazione

La depressione causa spesso disturbi del sonno, come insonnia o eccessiva sonnolenza, e alterazioni dell’alimentazione. Chi ne soffre può dormire troppo poco o troppo a lungo, oppure mangiare in modo compulsivo o perdere completamente l’appetito.

Il ritmo sonno-veglia è alterato, il riposo non ristora. Anche la qualità del sonno peggiora, con frequenti risvegli durante la notte. L’umore è a terra anche perché il sonno è frammentato e non rigenerante.

Riconoscere e affrontare la depressione ad alto funzionamento

La depressione ad alto funzionamento si insinua nell’esistenza con un velo di normalità, rendendo chi ne è afflitto un abile attore nella commedia della vita quotidiana.

Le sue manifestazioni, benché meno evidenti, tessono una rete complessa che altera la qualità dell’esperienza vissuta, spesso senza destare sospetti.

In questa variante di depressione, la persistenza nel compiere le attività di routine può creare un’illusione di benessere, mascherando la realtà di un disagio interiore profondo. Questa maschera di funzionalità può ingannare non solo l’osservatore esterno ma spesso lo stesso individuo, che potrebbe minimizzare la propria sofferenza e ritardare la ricerca di sostegno.

Riconoscere i segnali di questa condizione è un passo delicato ma necessario. Si tratta di guardare oltre l’apparente normalità, identificando sintomi quali l’assenza della gioia nelle attività un tempo amate o la presenza di una stanchezza che non trova spiegazione nel quotidiano.

Sollecitare l’intervento e il supporto professionale non è solo raccomandabile, ma è un atto di consapevolezza critica. Il percorso verso il recupero inizia con il riconoscimento che anche una depressione ben camuffata merita attenzione e cura.

La tempestività nell’affrontare questi sintomi è una mossa strategica verso il ripristino dell’equilibrio emotivo e la riconquista di un’esistenza autentica e piena.

Potrebbe anche interessarti: Depressione: frasi da evitare nel supporto emotivo

Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
signora all'aria aperta
12 Luglio 2024

Le origini della psicologia della Gestalt

La psicologia della Gestalt, una scuola di pensiero che ha avuto origine in Germania all’inizio del XX secolo, offre un approccio unico e olistico alla comprensione della mente umana. Questa corrente psicologica si distingue per…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Le Ultime dall'Italia e dal Mondo
Leggi tutti gli articoli
signora all'aria aperta
12 Luglio 2024

Le origini della psicologia della Gestalt

La psicologia della Gestalt, una scuola di pensiero che ha avuto origine in Germania all’inizio del XX secolo, offre un approccio unico e olistico alla comprensione della mente umana. Questa corrente psicologica si distingue per…

Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd