Vaso di Pandora

Dal caos ai ritmi universali: così si è evoluta la musica

Dal caos ai ritmi universali: così si è evoluta la musica

L’affascinante ricerca condotta dal giovane ricercatore italiano Andrea Ravignani (Max Planck Institute) ha il sapore dell’avventura epica: la ricerca di un “Santo Graal musicale”, una matrice che accomuna tutti gli uomini a prescindere dalle varie culture e, spingendosi a ritroso fino ai primati e altri animali (le foche, in particolare), affonda le sue origini nella nostra evoluzione. In sostanza Ravignani, che è anche musicista, aspetto non secondario, ha scoperto che il ritmo binario e quello ternario, composti da accenti forti e deboli, sono profondamente radicati negli esseri umani, una sorta di esperanto, un alfabeto musicale che ci accomuna.
L’esperimento che ha condotto è ispirato al gioco del telefono senza fili: in sostanza, partendo da un ritmo complesso prodotto meccanicamente, Ravignani ha notato che dopo alcuni passaggi tra i soggetti il ritmo diventava regolare, assestandosi  su modelli a noi familiari: la marcia e il valzer.
Il grande potere di coinvolgimento della musica pare dunque attingere ad alcuni “elementi di base” che il nostro cervello riconosce come familiari.
Certamente già dall’utero materno la nostra prima conoscenza del mondo è sonoro/musicale, il battito del cuore materno accompagna le nostre prime percezioni, insieme alle voci (quella della madre in particolare), ai rumori e alle musiche provenienti dall’esterno.
Possiamo altresì immaginare che siano suoni troppo forti o sgradevoli a costituire le nostre prime esperienze spiacevoli.
Dopo la nascita viviamo poi una delle esperienze più forti fondati la nostra persona, ancora una volta musicale: attraverso la lallazione, infatti, sono madre e figlio a tessere come prima forma di dialogo una “partitura” ritmica, melodica e ricca di variazioni.
La madre utilizza istintivamente aiutandosi con la mimica, in particolare quella facciale, la tecnica del rispecchiamento musicale imperfetto (utilizzata in Musicoterapia), trasmettendo al bambino due messaggi fondamentali: “ci sono, ti ascolto” e “sono una persona diversa da te”. E’ un momento fondamentale per la differenziazione del sé del neonato (Stern, 1987).
Personalmente, come Musicoterapeuta, mi auguro che anche questa ricerca, che Ravignani vuole estendere a persone appartenenti ad un numero più grande possibile di culture diverse, abbia successo.
Il suo contributo accrescerebbe le basi scientifiche di una disciplina ricca di possibilità di intervento, che pone al centro della relazione terapeutica l’esperienza musicale, che può essere anche occasione di ri-vivere in modo armonioso le nostre prime esperienze vitali.
Condividi

Lascia un commento

Leggi anche
mamma tiene in braccio un neonato
13 Giugno 2024

Baby Blues: comprendere il disturbo post-partum

Cos’è il baby blues? Questa espressione è sempre più diffusa e indica un fenomeno comune che interessa molte neo-mamme nei giorni o settimane immediatamente successivi al parto.Si tratta di una condizione temporanea e che differisce…

Nuove Rems?
13 Giugno 2024

Nuove REMS?

Nella bozza dell’annunciato provvedimento del Ministro Schillaci sulle liste di attesa vi è l'art. 21 che stanzia 40 milioni di Euro per la realizzazione di nuove REMS o la manutenzione di quelle esistenti.

uomo e donna stesi si guardano malinconici
13 Giugno 2024

Attaccamento ambivalente: effetti sulle relazioni negli adulti

L’attaccamento ambivalente, noto anche come attaccamento ansioso, è uno dei quattro principali stili di attaccamento identificati dalla teoria dell’attaccamento di John Bowlby. Questo stile si sviluppa durante l’infanzia e ha implicazioni significative per le relazioni…

Nasce Mymentis

L’eccellenza del benessere mentale, ovunque tu sia.

Mymentis

Scopri la nostra rivista

 Il Vaso di Pandora, dialoghi in psichiatria e scienze umane è una rivista quadrimestrale di psichiatria, filosofia e cultura, di argomento psichiatrico, nata nel 1993 da un’idea di Giovanni Giusto. E’ iscritta dal 2006 a The American Psychological Association (APA)

Cultura
Leggi tutti gli articoli
Storie Illustrate
Leggi tutti gli articoli
8 Aprile 2023

Pensiamo per voi - di Niccolò Pizzorno

Leggendo l’articolo del Prof. Peciccia sull’ intelligenza artificiale, ho pesato di realizzare questa storia, di una pagina, basandomi sia sull’articolo che sul racconto “Ricordiamo per voi” di Philip K. Dick.

24 Febbraio 2023

Oltre la tempesta - di Niccolò Pizzorno

L’opera “oltre la tempesta” narra, tramite il medium del fumetto, dell’attività omonima organizzata tra le venticinque strutture dell’ l’intero raggruppamento, durante il periodo del lock down dovuto alla pandemia provocata dal virus Covid 19.

Pizz1 1.png
14 Settembre 2022

Lo dico a modo mio - di Niccolò Pizzorno

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura "Villa Perla" (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l'ospite mette in atto nei confronti degli operatori.

سكس شباب english blue film video hot movies in hindi petite inked thai teen with hairy pussy rides dick in pov video sex melayu boleh ariana marie romance roses more itunda net kunyaza indian sex videos big titted vanesa will satisfy her dick thirst by deflowering a young and shy teacher main dengan adik ipar free sex video uk ashley adams in why daddy xxx bf video indian ब प ट र पल एक स ब प स क स द न ब स तर म एक मज द र र मप क ल ए एर क क जग त ह indian school girl sex hd