interessi


Un secolo da Edgar Morin – il Diderot del Novecento

Se nell’articolo – che esce in occasione del centesimo compleanno di Morin – lo si paragona a Diderot, è perché si riconosce la vastità enciclopedica dei suoi interessi, programmatica e coerente con la sua diffidenza per le specializzazioni. Queste, pur necessarie per lo sviluppo scientifico che ha trasformato la nostra vita (e complessivamente non certo in peggio) finiscono col costituire una barriera alla comunicazione e al realizzare quella visione unitaria del mondo cui non possiamo non aspirare.