Attualità


I duellanti, psicosi e psichiatria e la costruzione della cronicità

L’idea più radicale dell’antipsichiatria è certamente quella che sostiene che la malattia mentale altro non è che la conseguenza di ambienti di cura alienanti, oppressivi, che calpestano la dignità degli individui. Basta chiudere i manicomi che la follia scomparirà. È anche l’idea meno dichiarata, quella su cui pochi psichiatri si sono mostrati pronti a scommettere.


Lo dico a modo mio

Niccolo Pizzorno - 14 Settembre 2022 - - Nessun commento
Lo dico a modo mio

Breve storia basata su un paziente inserito presso la struttura “Villa Perla” (Residenza per Disabili, Ge). Vengono prese in analisi le strategie di comunicazione che l’ospite mette in atto nei confronti degli operatori.


7 galline in comunità

Quando abbiamo aperto Villa Danilo siamo partiti dalla convinzione che una Fattoria non potesse essere degna di questo nome senza le galline. Non per diventare produttori di uova da vendere in tutto il territorio imperiese, ma per fare comunità e avere qualche uovo sicuramente sano per gli operatori.


Affari miei, Affari nostri

Che cos’è il mondo interno?
Potremmo definirlo quell’insieme di desideri, emozioni, sentimenti che contribuiscono a formare l’apparato psichico di ciascuna persona e ne determinano il carattere.


Senso della cura, delle persone e degli spazi 

Estate 2022: temperature tropicali, interno giorno, struttura residenziale psichiatrica. Martina ha bisogno di stare in stanza. Quando capitano giornate così, cariche di umori cattivi e pensieri ancora peggiori, il letto diventa un rifugio da non abbandonare per nessun motivo. L’esperienza insegna: qualche ora di esilio volontario potrà restituirle la forza di affrontare il mondo.


Una mattina d’estate…

Elisa Rita Romanelli - 21 Luglio 2022 - - Nessun commento
Una mattina d’estate…

Quando una mattina d’estate cinque valorosi uomini ed una psicologa sfidando il caldo (e la relativa pigrizia) si decidono a lasciare la terraferma e trovano il coraggio di imbarcarsi, accade che a largo trovano la quiete e la meraviglia di un punto di vista differente su quello che è conosciuto.


Emarginazione e Stigma oggi

La situazione di crisi precipitata negli ultimi anni più velocemente e più gravemente ha origine con tutta probabilità dal sopravvento del movente economico in sanità:
con le modalità rilevate in tutti gli ambiti dell’esistenza umana conseguenti alle spoporzionate spinte del mercato, alla necessità di limitare i costi e alla riduzione al
così detto “homo economicus “.


Considerazioni sui Clandestini autori di Reato

Chi è messo peggio: il malato di mente o l’immigrato clandestino? Chi guida la classifica dello stigma e dello svantaggio sociale? Non saprei dire se qualcuno abbia studiato scientificamente la questione. Ma per noi che lavoriamo in prima linea, e ci nutriamo di impressioni grossolane, la risposta è scontata: messo peggio di tutti è chi cumula le due condizioni. Clandestino e “psichiatrico”. Specie se associate a una terza qualifica, di gran moda: autore di reato.


A. S. M.

Pasquale Pisseri - 4 Luglio 2022 - - Nessun commento
A. S. M.

Il nuovo intervento di Enrico Di Croce sul  problema degli immigrati mi stimola a parlare di una situazione da me vissuta come perito, e a un tempo estrema ed esemplare.