Attualità


Ciao Pim

Maurizio Peciccia - 24 Gennaio 2022 - - 2 Commenti
Ciao Pim

Caro Maurizio,
mi scuso per il silenzio e per la notizia a Natale.
Sono colpito da adenocarcinoma del pancreas e ne ho per poco.
Un caro abbraccio e fate un grande congresso. Salvate una psichiatra psicodinamica devastata dal DSM, dalla entomologica sezione della sofferenza, dalla irrispettosa massificazione.
Un caro abbraccio, Pier Maria




Io, un matto trattato senza pietà

  Fatta la tara a possibili amplificazioni e/o invenzioni, parte di quanto scritto è credibile, poiché corrisponde a quanto tanti anni fa ho sperimentato personalmente da responsabile qui a Savona. Che cosa ha portato a questo stato di cose?


James Hillman – L’immaginazione al potere

Non posso pretendere di commentare in modo approfondito questo articolo, frutto di una intervista di Hillman stesso – importante quanto atipico seguace di Jung, deceduto da dieci anni  –  con la studiosa di cultura greca e bizantina  Silvia Ronchey, intervista  già autorevolmente commentata da Vittorio Lingiardi e Umberto Galimberti; ma mi piace condividere alcune riflessioni che mi ha sollecitato. 


Fame e sazietà

L’introduzione degli alimenti, e la loro trasformazione in molecole che forniscono energia, è una delle funzioni fondamentali dell’organismo umano. Per questo viene elaborato lo stimolo della fame che dovrebbe essere l’unico impulso che spinge a cercare il cibo.


La comunità terapeutica e la democrazia

Giovanni Giusto - 6 Ottobre 2021 - - Nessun commento
La comunità terapeutica e la democrazia

Hanno inventato il temine comunità terapeutica democratica.
Non ho mai pensato che una comunità potesse essere terapeutica senza democrazia intesa come coinvolgimento attivo di operatori e ospiti senza peraltro stravolgere la vocazione di cura.
L’assemblea degli ospiti e degli operatori è a mio avviso il punto focale di questo processo: nessuna comunità è realmente terapeutica se non c’è la possibilità di ascoltare, conoscere, partecipare attraverso l’assemblea alla vita in comune.




Regata

Marcella Devale - 13 Settembre 2021 - - 3 Commenti
Regata

Sulla banchina è un brulicare di persone, c’è fermento il giorno di una regata e la sfida comincia lì. Sguardi rapidi tra gli equipaggi, nelle loro divise tutti uguali, ci sono quelli vestiti di bianco, di blu, di rosso; tutti che si affrettano alla ricerca delle ultime cose da imbarcare, ma in mare, lo sanno tutti che è un’altra cosa.